Seggiolino auto Chicco Eletta ComfortIl seggiolino auto per bambini è un accessorio infanzia assolutamente indispensabile per tutti quei genitori che possiedano un’automobile. Non ci devono essere scappatoie o eccezioni e deve essere ben chiaro ai nostri lettori che l’impiego di un seggiolino macchina per il trasporto dei bambini è assolutamente obbligatorio ed è un dovere per ogni mamma e papà.

Mentre è possibile fare a meno di vari accessori bimbo o trovare sostituti a buon mercato, avere un seggiolino auto conforme alla normativa è obbligatorio e non c’è modo di avere qualche tipo di alternativa valida: la salute e la sicurezza dei nostri bebè devono arrivare prima di ogni altra considerazione.

Cercheremo quindi in questo post di capire meglio a cosa serve un seggiolino auto per bambini, quali sono le normative di legge in merito e cosa dicono, quali differenze ci sono fra i vari modelli, come bisogna installare e usare un seggiolino auto e quali errori bisogna evitare nel suo impiego, arrivando infine a indicarvi alcuni fra i migliori modelli per rapporto qualità/prezzo.

A cosa serve un seggiolino auto per bimbi?

Come è intuitivo, l’impiego di questo accessorio per l’infanzia nasce dalla necessità di proteggere i bambini dai vari traumi possibili nel caso di un urto, di una frenata brusca o di un qualsiasi tipo di incidente stradale. Ogni altro possibile metodo di tutela non è altrettanto efficace e spesso può comportare gravi rischi per il piccolo.
Non è infatti possibile utilizzare le normali cinture di sicurezza, progettate per persone adulte che hanno un’altezza e un peso ben diversi, così come è pratica da evitare quella di impiegare supporti non fissati e non idonei o, peggio ancora, tenere il bambino in braccio.

A costo di spaventare i nostri lettori, dobbiamo ricordare che basta davvero poco perché il bebè si faccia male durante un viaggio in automobile, e il pericolo si annida proprio nelle situazioni che si pensano più innocue, ovvero i brevi viaggi in città. È noto che la maggior parte degli incidenti avviene proprio in ambito urbano ed è sufficiente una frenata improvvisa per perdere la presa sul nostro piccolo che può urtare anche con violenza contro il cruscotto, le portiere o i sedili, facendosi molto male.
Allo stesso modo anche le cinture di sicurezza rischiano di recare danni importanti al collo del bebè e bisogna quindi evitarne l’uso.

Non bisogna quindi pensare che si tratti di un inutile e costoso obbligo di legge, anche perché sono le stesse statistiche a farci capire l’importanza dell’impiego di un seggiolino macchina: sotto l’anno di età l’impiego di questo accessorio bimbo riduce il rischio di morte di circa il 70% e quello di ferite e lesioni del 90% e da uno a quattro anni il rischio di morte viene ridotto del 50%. Cifre importanti, troppo importanti per ignorarle e impiegare metodi fai da te.

Cosa dice la legge

L’articolo 172 del Codice della Strada afferma che: “I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso“. Ecco quindi che a seconda del peso si originano alcune categorie con diverse caratteristiche, e chi non rispetta tale articolo è severamente punito con una multa variabile dai 74 ai 299 euro e la decurtazione di cinque punti dalla patente di guida.
Occorre far notare che nel caso sia presente un genitore, anche se non è lui a condurre l’automezzo sarà lui a ricevere la multa e il guidatore non subirà nessuna perdita di punti.

La normativa obbliga inoltre a sistemare il seggiolino in posizione contraria al senso di marcia fino almeno al compimento del quindicesimo mese d’età del bambino, questo per far sì che il seggiolino assorba quanto più danno possibile in caso di incidente, tenendo conto della fragilità dello scheletro dell’infante. Pur non essendo un obbligo, consigliamo però di mantenere questa posizione almeno per qualche altro mese oltre il quindicesimo, di modo da dare alle ossa e alla muscolatura del bebè tutto il tempo di irrobustirsi.

Quali sono i modelli di seggiolini auto?

In base al peso del piccolo abbiamo quindi cinque diversi raggruppamenti, anche se bisogna tenere conto che alcuni modelli sono omologati per appartenere a più di una categoria, garantendo quindi un risparmio economico e un maggiore ventaglio di utilizzo.

Seggiolini auto gruppo 0

Si tratta di quegli accessori chiamati anche “navicelle”, utilizzati per il trasporto dei neonati dalla nascita fino a un peso di dieci chili circa. Il bambino viene collocato sdraiato e la navicella è sistemata in senso perpendicolare rispetto alla marcia, ovvero orizzontalmente da portiera a portiera nei sedili posteriori, e collegata quindi alle cinture di sicurezza.

Seggiolini auto gruppo 0 +

Questa tipologia viene utilizzata per i bambini fino ai 13 chilogrammi di peso e garantisce una posizione semi-sdraiata e sono dotati di cinture di sicurezza proprie. Devono essere collocati sempre in senso contrario alla marcia.

Seggiolini auto gruppo 1

Comincia con il gruppo uno la serie di tre categorie di seggiolini che possono essere rivolti nel senso di marcia. Questo gruppo viene utilizzato per i bambini di peso compreso fra i 9 e i 18 chilogrammi e sono dotati di cinture di sicurezza proprie, che bisogna sempre allacciare.

Seggiolini auto gruppo 2

Sono riservati ai bambini che hanno un peso fra i 15 e i 25 chilogrammi e, come i precedenti, vanno collocati nel senso di marcia. Il gruppo comprende modelli diversi fra loro e accanto a quelli dotai di schienale rigido potrete trovare quelli con schienale che si può staccare, trasformandoli quindi in seggiolini del gruppo 3.

Seggiolini auto gruppo 3

Adatti ai bambini oltre i 25 chilogrammi di peso, si tratta in sostanza di cuscini dotati di braccioli, vengono ancorati al sedile e in pratica riescono a rialzare il bambino fino a permettergli di indossare le normali cinture di sicurezza.

Consigliati per te

Il sistema di attacco Isofix

Occorre sempre controllare la possibilità di effettuare un corretto collegamento fra i sedili dell’automobile e il seggiolino, ma da qualche anno è entrato in uso un sistema universale o semiuniversale che rende molto più semplice sia la scelta dei seggiolini auto che l’operazione di aggancio.

Dal 2006 è obbligatorio per ogni costruttore predisporre gli autoveicoli al sistema di aggancio Isofix e dal 2011 è obbligatorio per le auto di nuova omologazione. Consiste in due anelli d’acciaio, presenti fra sedili e schienali posteriori dell’auto, ai quali corrispondono due connettori del seggiolino, al tutto si aggiunge anche un terzo punto di ancoraggio che impedisce rotazioni o spostamenti.
Il sistema di attacco Isofix è ormai molto diffuso ed è destinato a diventare lo standard universale.

Come si utilizzano i seggiolini auto?

Come già detto in precedenza, fino all’età di quindici mesi è obbligatorio da normativa posizionare il seggiolino in senso contrario alla marcia.
I seggiolini dei gruppi 0 e 0+ devono essere collocati sui sedili posteriori, mentre quelli degli altri gruppi possono essere posizionati anche sul sedile anteriore.

Tuttavia, pur non essendo obbligatorio, non possiamo far altro che consigliare di posizionare sempre e comunque i seggiolini bebè sui sedili posteriori, se possibile nella posizione centrale, che è quella che assicura la maggiore sicurezza in caso di incidente.
Se posizionerete il seggiolino o sui sedili posteriori vicino alle portiere o su quello anteriore, ricordate che per legge siete tenuti a disattivare gli airbag della portiera in questione.

Alcuni consigli sull’impiego dei seggiolini auto

Un elemento di importanza fondamentale è l’omologazione rispetto alle leggi europee: occorre quindi accertarsi che i seggiolini in vendita abbiano la qualifica ECE R44-03 o ECE R44-04. Se, in aggiunta a questo, recano la dicitura “Universal” allora significa che il loro metodo di aggancio è adatto a qualsiasi tipo di macchina.

Prestate attenzione alla chiusura della portiera: per quanto limitato e confinato nel suo seggiolino, un bambino potrebbe arrivare ad aprirla involontariamente.

Per quel che riguarda le cinture proprie del seggiolino, sono da preferire quelle che utilizzano il cosiddetto sistema a cinque punti, che garantisce un maggiore livello di sicurezza.
è importante anche verificare che le fibbie abbiano una chiusura a prova di bimbo.

Non risparmiate su un elemento così importante, non dovete badare a spese per la salute e l’incolumità di vostro figlio. Meglio spendere qualche decina di euro in più e portarsi a casa un prodotto di qualità, in grado di reggere usura e passare del tempo. Potrete trovare comunque seggiolini auto di marca in un intervallo di prezzo compreso fra i 50 e i 180 euro e si tratta di articoli di sicura qualità.

È molto probabile, se non sicuro, che vi troverete comunque, una volta che vostro figlio cresce, a cambiare almeno una volta seggiolino, potreste quindi voler acquistare un modello con schienale staccabile che vi eviterà un acquisto in più, ma anche in questo caso pensate sempre che si tratta di un risparmio di poche decine di euro a fronte della sicurezza di vostro figlio: meglio risparmiare in altri campi.

Controllate sempre lo stato del seggiolino: in caso di danni potrebbe diventare pericoloso continuare a usarlo.

È naturale che vostro figlio alle volte pianga e si lamenti: non fatevi commuovere ed evitate di prenderlo in braccio durante un viaggio pensando di avere una presa sicura, è proprio in questo modo che accadono gli incidenti.
Meglio quindi avere pazienza e abituare il pargolo al suo posto nell’automobile.

I migliori seggiolini auto

Molti fra i migliori marchi per l’infanzia producono seggiolini auto di gran livello: Inglesina, Chicco, Foppapedretti, Cam, Bébé Confort, Prenatal e Brevi sono solo alcuni dei brand attivi in questo settore. In un mercato che offre ogni giorno una scelta sempre più ricca e diversificata può essere complicato identificare il prodotto più conveniente.
Abbiamo quindi selezionato alcuni fra i migliori seggiolini auto per offrirti una preselezione, in base alla quale potrai quindi scegliere il modello più adatto alle tue esigenze.

Potrai ordinare con calma il tuo seggiolino auto sulla piattaforma di e-commerce Amazon, approfittando di sconti e offerte, e ricevere quindi il tutto comodamente al tuo domicilio.

Seggiolino auto Chicco Eletta Comfort

Seggiolino auto Chicco Eletta ComfortEletta Comfort è un seggiolino auto che segue il tuo bambino nei primi anni di vita, dalla nascita fino a più di 3 anni. Pratico e facile da installare, è dotato di soffici imbottiture laterali per un perfetto contenimento della testa, dei fianchi e delle gambe.
Ha installazione guidata e facile grazie ai diversi colori dei passaggi della cintura, a seconda che lo si voglia conforme al gruppo 0+ (azzurro) o gruppo 1 (rosso). Reclinabile in 4 posizioni.

Vai a Seggiolino auto Chicco Eletta Comfort

Sedile Go Evolution

Sedile Go EvolutionQuesto sedile bebè ha protezione laterale e per le spalle e cinture bimbo a 5 punti, regolabili. Il fissaggio alla vettura avviene tramite cintura di sicurezza a 3 punti, in dotazione al veicolo. È provvisto di riduttori (seduta e schienale) double-face. È conforme alla normativa ECE R44/04 e può essere adattato al gruppo 0 e 1.

Vai a Sedile Go Evolution

Seggiolino auto Foppapedretti Isodynamik

Seggiolino auto Foppapedretti IsodynamikConforme al regolamento europeo – ECE R44/04, è utilizzabile solo su veicoli predisposti all’aggancio Isofix. Seggiolino auto omologato per gruppi 1, 2 e 3 (da 9 kg fino a 36 kg).

È dotato di sedile anatomico, protezione laterale, cinture a 5 punti di fissaggio, imbottitura interna di protezione e riduttore poggiatesta, che è regolabile a più altezze.
Ha struttura in materiale plastico, rivestimento in poliestere 100%, rimovibile e lavabile con acqua e sapone a 30°C.

Vai a Seggiolino auto Foppapedretti Isodynamik

Seggiolino auto Peg Perego Viaggio

Seggiolino auto Peg Perego ViaggioQuesto seggiolino auto si può utilizzare dai 3 a 12 anni, (da 15 a 36 kg) e ha doppia omologazione.
È dotato di ampio schienale protettivo e avvolgente poggiatesta per proteggere dagli urti laterali sistema di protezione agli impatti laterali, poggiatesta regolabile in altezza in 6 posizioni con passanti per la cintura dell’auto per garantire la massima sicurezza in linea con la crescita del bambino.

Vai a Seggiolino auto Peg Perego Viaggio