Fascia porta bebèLe fasce porta bebè sono sempre più diffuse anche fra le mamme italiane e sono ormai superate le diffidenze e incertezze che potevano suscitare un tempo: la fascia per neonati è ormai considerata un valido sostituto di carrozzine e passeggini ed è diventata anche un regalo simpatico, utile e alla moda che possiamo fare a noi o a future mamme.

Sono sufficienti pochi minuti per imparare al meglio come si mette una fascia porta bimbi e, una volta provata, diventa un accessorio insostituibile nonché un capo di abbigliamento, che è quindi possibile indossare in varie forme e colori, trovando stile e personalità anche in questa scelta.

Ma proprio per via della sua notevole diffusione esistono in commercio molti modelli e tipologie di fasce portabebé e per chi non conosce ancora bene questo settore può essere complicato orientarsi in mezzo alle mille proposte presenti sul mercato.
Abbiamo quindi pensato di raccogliere le informazioni più importanti in merito per aiutarvi quindi nella scelta della migliore fascia per neonati che sia in grado di soddisfare le tue esigenze.
Ci sono istruzioni chiare su come si indossa una fascia porta neonato? A cosa serve la fascia porta bebè? Quali sono i modelli? È meglio una fascia per neonato o un marsupio porta bimbi?
Cercheremo di rispondere a queste e altre domande nei paragrafi che seguiranno.

A cosa serve la fascia per neonati?

Anche se spesso la si definisce, come abbiamo fatto anche noi, una alternativa al passeggino, in realtà la fascia porta bebé ha molti altri impieghi oltre a quello di trasporto del piccolo e alcuni suoi aspetti positivi sono impareggiabili e riguardano sia il figlio che il genitore.
Le mamme e i papà che impiegano queste fasce hanno degli immediati vantaggi di praticità, comodità e sicurezza. La fascia portabebé permette di avere sempre le mani libere, dato ancora più utile quando dobbiamo occuparci di più di un bambino.
Si tratta poi di accessori che quando non servono occupano pochissimo spazio e, quando impiegati, permettono un controllo costante e accurato delle condizioni del piccolo: vi accorgerete immediatamente di quando è sveglio, ha fame, si lamenta o altro ancora.

Grazie a alle fasce porta bimbi svilupperete un legame molto profondo con i vostri figli, che godranno anche loro di vari effetti benefici: saranno più sereni e tranquilli grazie alla vicinanza con il proprio genitore, che potranno guardare in ogni momento; avranno una temperatura più regolata e costante grazie al contatto; si addormenteranno più facilmente e il loro sonno sarà più profondo e duraturo, simili effetti di miglioramento e regolarità si notano anche nelle poppate e in generale nel loro sviluppo psico-fsico.

Modelli di fascia per neonati

Con il passare degli anni l’offerta di fasce portabebè si è moltiplicata in vari modelli e stili e tendiamo ormai a identificare almeno tre gruppi distinti di fascia: fascia lunga elastica, fascia lunga rigida e fascia ad anelli. Ognuna ha i suoi pro e contro, cerchiamo di esaminarle più da vicino.

Consigliati per te

Fascia per neonato lunga elastica

Questa fascia raggiunge facilmente i 5,5 metri e, sebbene sia possibile adoperarla anche in seguito, è particolarmente indicata dalla nascita ai primi mesi di vita o comunque per bambini fino a circa 8-10 chilogrammi. È la fascia che, grazie appunto alla sua elasticità, si adatta meglio al corpo della madre e a quello del figlio e permette una posizione pancia a pancia perfetta.
Come con ogni fascia, l’utilizzo può sembrare complicato in partenza, ma basterà seguire le istruzioni, integrando se si vuole con la visione di un filmato, e dopo poche volte indosserete la vostra fascia con grande facilità.

Le fasce elastiche garantiscono il massimo grado di comfort sia alla madre che al neonato, sono realizzate in tessuti certificati e hanno un’ottima aderenza, non presentano problemi di misure o taglie perché si adattano a ogni tipo di corporatura e quando non servono occupano pochissimo spazio.
I possibili contro riguardano proprio la loro elasticità che, dopo un certo limite di peso, comporta una certa cedevolezza e un continuo bisogno di risistemare la fascia.
Molti siti spostano questo limite su fin oltre i 15 chilogrammi: pur non essendoci una regola fissa e universale, crediamo che siano consigliabili solo per bimbi entro i dieci chili, oltre questa soglia sono preferibili altri modelli.

Fascia portabebè lunga rigida

Fra tutti i tipi di scelta possibili la fascia portabebè lunga rigida è quella più completa, che permette un maggior numero di posizioni al bambino e adatta a ogni età. Realizzate solitamente in lino, cotone bio o canapa, hanno un’incredibile robustezza che permette di portare bambini di qualsiasi peso senza che il tessuto si deformi.
Rispetto a una fascia elastica, quella rigida è un po’ più difficile da usare le prime volte, ma si tratta soltanto di acquisire una manualità che con il passare del tempo diventerà immediata ed efficiente.
Sono adattabili a ogni situazione, garantiscono un ottimo comfort al bambino e un’aderenza completamente regolabile e permettono vari tipi di legature: sul fianco, sul davanti e sulla schiena.
L’unico vero problema di questo tipo di fascia è che non esiste una taglia unica e occorre quindi prestare un minimo di attenzione al momento dell’acquisto.
In linea di massima esistono tre lunghezze diverse che rispecchiano le tre tipologie di taglia più diffuse (S, M e L) e non dovrebbero quindi esserci difficoltà enormi nell’acquisto.

Fascia porta bimbo ad anelli

Questa fascia portabebè è diversa rispetto ai due modelli precedenti sia per l’avere due anelli (solitamente in metallo anallergico) che per l’essere più corta. Si tratta della fascia più semplice da indossare, con una parte del tessuto che passa attraverso i due anelli e forma una sorta di amaca per il bambino, questo modello viene infatti anche chiamato ring sling o fascia ad amaca.
È adatta per neonati oltre il quarto o quinto mese e consente di allattare con facilità, la posizione migliore in assoluto con la fascia ad anelli è quella sul fianco, la si indossa più velocemente rispetto alle altre anche se ha come svantaggio il fatto che, essendo il peso del bambino distribuito in maniera asimmetrica, non è consigliabile usarla per lunghi intervalli di tempo.

Tenendo conto che le posizioni migliori per il bambino variano con l’età, possiamo riassumere consigliando una fascia elastica per i primi mesi e in seguito l’uso alternato di una fascia rigida e una ad anello, a seconda delle situazioni e della durata.
Durante i primi mesi di vita la posizione consigliata è quella pancia a pancia, poi in seguito, quando il bambino comincia a controllare bene la testa, sul fianco e infine sulla schiena.
L’unica posizione che bisogna evitare è la cosiddetta “fronte al mondo” che sottopone il bimbo a una serie esagerata di stimoli sensoriali, gli impedisce in certa misura il sonno e altera la fisiologia normale del neonato, che fino a circa un anno di età ha la schiena curva.

È meglio la fascia o il marsupio?

Fascia o marsupio? È una domanda molto ricorrente e non esiste una risposta precisa.
Il marsupio è sicuramente più facile sia da indossare che da regolare, resiste bene all’usura e può reggere anche pesi importanti, per contro però non permette al bambino la posizione da sdraiato, d’estate può essere caldo e d’inverno freddo, è ingombrante, non assicura grande aderenza fra il corpo del genitore e quello del figlio, che fra l’altro si trova spesso più “in basso” rispetto alle posizioni assicurate dalle fasce.

La fascia porta bebè, ribadendo quanto già scritto in precedenza, allontana alcuni genitori sostanzialmente per due motivi: in partenza sembra piuttosto complicata da usare e in generale non riesce a fornire la stessa sicurezza del marsupio.
Si tratta di sensazioni comprensibili ma false: le fasce per neonati sono estremamente robuste e hanno una storia lunghissima e in più, fatte le prime prove e seguite le istruzioni, indossarle diventerà una questione molto facile e quotidiana.

La migliore fascia per neonati

Sono tante le marche presenti sul mercato: Io Bimbo, Didymos, Chicco, Prenatal, Medela, 40settimane con la sua baby wrap, e tante altre ancora. Abbiamo selezionato per te alcune delle migliori fasce portabebè per rapporto qualità-prezzo: potrai ordinarle online godendo di sconti e offerte speciali, avendo poi la grande comodità della consegna a domicilio.

Medela Fascia Porta Bebè

Medela Fascia Porta BebèRealizzata con cotone certificato Oeko-Tex Standard 100, questa fascia per neonato offre sicurezza, comfort e morbidezza.
La fascia è lunga 4,60 metri e può essere impiegata dalla nascita fino a un peso di 18 chilogrammi.
L’articolo è dotato di certificazione di conformità alla normativa EN13209-2:2005 relativa alle norme di sicurezza per il trasporto dei bambini.
Vai a Medela Fascia Porta Bebè

Babywrap Blu Oceano

Babywrap Blu OceanoQuaranta Settimane è uno dei brand più affermati nel settore e in questa occasione ci offre una morbida fascia di jersey di cotone di grande qualità che è adatta per tutti i bambini dagli 0 ai 3 anni.
Il tessuto è dotato di certificazione Oeko-Tex Standard 100 ed è lungo 4,75 metri, nella confezione è presente un manuale d’uso e la fascia arriva a reggere 15 chilogrammi di peso.
Vai a Babywrap Blu Oceano

Fascia Elastica Patapum

Fascia Elastica PatapumRealizzata al 100% in puro cotone italiano, questa fascia portabebè è ideale per neonati e bambini fino ai 18 chilogrammi di peso. Assicura una posizione ergonomica molto comoda per il bambino ed è dotata di certificazione Oeko-Tex Standard 100.
Vai a Fascia Elastica Patapum

Fascia Porta Bebè Baby Wrap

Fascia Porta Bebè Baby WrapTaglia unica per questa fascia adatta per neonati e bambini fino al terzo anno d’età, a seconda del peso, questa fascia elastica è realizzata in cotone stretch morbido e confortevole.
Dotata di istruzioni per l’uso, può essere lavata in lavatrice.
Vai a Fascia Porta Bebè Baby Wrap