Carrozzina con ovetto Chicco Trio Activ3La carrozzina, insieme alla navicella che spesso ne fa comunque parte, è il primo mezzo di trasporto nella vita del neonato e, pur non avendo una vita molto lunga, riveste un ruolo di primaria importanza.
Protetto dalla capote, ben al sicuro nella morbidezza del rivestimento e con il volto di sua madre sempre presente nella visuale, il bebè comincia a sperimentare i mille stimoli del mondo esterno senza subirne i lati negativi.

All’interno della sua carrozzina, tuo figlio può dormire sereno, al riparo del rumore, dello smog e del fastidio del traffico urbano: né sole né cattivo tempo possono dargli fastidio, può stare tranquillamente in una posizione sdraiata o semisdraiata che è quella più adatta alla sua età e al suo sviluppo fisico, e in più i mesi passati a bordo della carrozzina lo prepareranno adeguatamente all’esperienza del passeggino.

Ma la scelta di una buona carrozzina, adatta sia alle esigenze del neonato che a quelle dei genitori, è forse quella più difficile in assoluto per quanto riguarda gli accessori per l’infanzia, e le domande e dubbi sono davvero tanti, anche perché si tratta di una spesa più importante di altre.
Elenchiamo qui di seguito alcune delle domande più comuni al riguardo, così da far capire la complessità di questo acquisto e come sia necessario riflettere a fondo prima di scegliere.

La carrozzina deve essere compatta e di piccole dimensioni? È necessario uno schienale reclinabile e deve essere pieghevole? Meglio una carrozzina leggera o una con il telaio robusto? Fino a quanti mesi il neonato deve usare la carrozzina? Meglio quattro o tre ruote, e bisogna scegliere ruote grandi o piccole? Quali sono le misure giuste per una carrozzina? Bisogna comprarla nei negozi o è possibile acquistarla online?
A queste incertezze si aggiunge l’enorme offerta presente sul mercato: Peg-Perego, Chicco, Bugaboo, Inglesina, Martinelli, Cam, Prenatal, Janè, Bebè Confort, Foppapedretti, Brevi, Graco, Stokke, Giordani e altri brand ancora producono tutti ottimi modelli, con prezzi spesso competitivi e vantaggiosi, diventa quindi abbastanza complicato individuare la miglior carrozzina per il nostro bebè.

Cerchiamo ora di rispondere ad alcuni di questi dubbi e di conoscere meglio questo mezzo di trasporto per l’infanzia…

Consigliati per te

Come è strutturata la carrozzina?

In generale, la maggior parte delle carrozzine bambino attualmente in commercio è composta da due parti distinte: una struttura metallica di supporto, che comprende sia il telaio che le ruote e il maniglione e la navicella, nella quale viene ospitato il neonato.

La struttura

Non ci sono regole assolute della composizione della struttura, che è solitamente realizzata in alluminio per rendere la carrozzina più leggera, ma esistono anche alcuni modelli in acciaio o che impiegano entrambi i metalli.
Un elemento importante della struttura è il vano adibito a portare gli oggetti, solitamente posizionato sotto la navicella, mentre il maniglione è regolabile in altezza così da permettere l’impugnatura più comoda ed ergonomica possibile al genitore.

Il telaio può avere tre o quattro ruote, in questo secondo caso le due ruote anteriori sono di dimensioni minori e girevoli, mentre quelle posteriori sono ruote grandi e fisse.
Un possibile criterio di scelta per quel che riguarda le ruote può essere la pavimentazione della città in cui abitate: le ruote girevoli sono perfette per terreni lisci e regolari, mentre nel caso di superfici più accidentate, pavé, lastre o altre pavimentazioni irregolari sono da preferire le quattro ruote fisse, grandi e radiali.
In ogni caso, con le recenti evoluzioni di questo mezzo, sia per quel che riguarda la progettazione che i materiali impiegati, la carrozzina è solitamente dotata di ammortizzatori anche regolabili che risolvono gran parte dei problemi riguardanti scalini e pavimenti irregolari.

E parlando di ruote, anche per quel che riguarda i freni non esiste una regola unica e sono ampiamente diffusi due tipi diversi di sistema frenante. Troviamo infatti freni che si attivano direttamente dal maniglione e altri che sono invece comandati dal piede, ma entrambi i modelli prevedono in media l’azione a disco frenante sulle ruote posteriori, con l’eccezione di alcune carrozzine più evolute che sono dotate anche di freni anteriori per gestire meglio le pavimentazioni più accidentate.

Due anche le metodologie per ripiegare questo mezzo, esiste infatti la carrozzina pieghevole a libro e quella a ombrello, entrambe valide ed entrambe in grado di rimanere in piedi anche da piegate, con l’aggiunta di alcuni modelli ai quali si possono togliere facilmente le ruote per occupare ancora meno spazio.

La navicella

La navicella è composta da varie parti distinte: troviamo infatti un telaio rigido che nella maggior parte dei casi è realizzato in materie plastiche con un discreto grado di flessibilità, in grado di assorbire e resistere agli urti così come a alle intemperie e in generale all’usura.
Incontriamo quindi una fodera per il lettino vero e proprio e un rivestimento composto in materiali diversi per l’esterno o per l’interno.
In vari modelli la navicella può essere staccata per servire come seggiolino auto di categoria 0 o 0+.

Come scegliere la carrozzina giusta

Ci sono alcuni dettagli e prerequisiti cui guardare con attenzione quando si valuta l’acquisto di una carrozzina e i più importanti possono essere riassunti in: solidità della struttura, buona qualità del rivestimento, facilità e rapidità dell’operazione di chiusura.

È preferibile che la carrozzina abbia un sedile reclinabile ed è indispensabile che sia dotata di capote e di parasole così come di portaoggetti, elemento di estrema utilità nel quale finirete con riporre tutto quel che serve al bebé e anche molti oggetti utili alla mamma.
Il rivestimento deve essere impermeabile all’esterno e traspirante all’interno: se possibile cercate di preferire un modello che vi consente di staccare il rivestimento esterno per rendere la carrozzina più leggera e areata durante l’estate.
Il rivestimento deve essere quindi imbottito, permettere una buona ventilazione e garantire la possibilità di essere staccato e lavato facilmente.

Per quel che riguarda il materassino interno, due consigli: accertatevi che sia ben solido affinché il bambino non vi affondi eccessivamente e controllate che esso sia provvisto dei fori anti soffocamento che garantiscono la possibilità di respirare anche quando il bambino si trova a dormire a pancia in giù.

La navicella deve avere in genere dimensioni non eccessive per offrire massimo comfort e protezione al neonato e non devono essere presenti difetti o elementi sporgenti in grado di graffiare o ferire il bambino.
Tutte le parti in movimento e i sistemi di chiusura o apertura devono essere controllati e occorre anche verificare la funzionalità dei freni, così come la solidità del maniglione.
Chi prevede di dover caricare spesso la carrozzina in macchina, infine, dovrà orientarsi su modelli più piccoli che siano facili da smontare/piegare e quindi caricare sull’automobile.

Si tratta di verifiche che non è ovviamente possibile fare attraverso lo schermo di un computer, ma bisogna tenere conto che il risparmio nel comprare una carrozzina online è spesso notevole, arrivando alle volte a superare anche il centinaio di euro.
Ecco quindi che diventano importanti opinioni e voti di precedenti acquirenti, così come è possibile recarsi in un negozio per provare un modello e in seguito acquistare la carrozzina online, tenendo comunque conto che garanzie e possibilità di recesso vi tutelano da ogni tipo di problema.

Fino a quanti mesi occorre impiegare la carrozzina? Non c’è ovviamente un termine preciso, ma solitamente la fase in cui comincia lo svezzamento, intorno ai sei mesi di età può anche essere quella del passaggio da carrozzina a passeggino.

Carrozzina o trio?

Sono sempre più diffusi i modelli trio, detti anche combi, che riuniscono in un solo mezzo carrozzina, passeggino e seggiolino auto.
Non ci sono molte differenze qualitative fra una carrozzina e il trio ma acquistando un combi c’è un notevole risparmio economico: avrete a vostra disposizione un mezzo che vi servirà in un numero maggiore di situazioni e durerà molto più a lungo.

La scelta è ovviamente personale, ma è tutto sommato difficile trovare motivi contrari oggettivi all’acquisto di una carrozzina trio.

Le migliori carrozzine per neonati

Orientarsi nel mondo delle carrozzine bebé può essere particolarmente difficile: molti i modelli in uscita e tante le aziende produttrici, fra le quali troviamo nomi molto importanti del settore infanzia quali Peg-Perego, Chicco, Bugaboo, Inglesina, Martinelli, Cam, Prenatal, Janè, Bebè Confort, Foppapedretti, Brevi, Graco, Stokke o Giordani.

Abbiamo preselezionato per te alcuni modelli diversi fra loro proprio per cercare di coprire quante più esigenze differenti possibili, tenendo sempre in conto un buon rapporto fra qualità e costo: potrai comprare la carrozzina online su Amazon, godendo dei forti sconti rispetto ai negozi e ricevendo il tutto a casa con la comoda consegna a domicilio.
Trattandosi di un caso particolare tutto sommato abbastanza raro, non abbiamo incluso modelli di carrozzina gemellare, ma tutto quel che è stato detto in precedenza vale anche per questo particolare modello. Puoi trovare a parte la recensione del Trio Cam.

Tabella riassuntiva

Vedi le migliori carrozzine selezionate dalla redazione di BambinoFelice.it

Foto

Modello

Giudizio

Recensione

Chicco Trio Activ3Trio: carrozzina, seggiolino auto e passeggino
Hauck Trio ViperMolto maneggevole grazie alle 3 ruote
Inglesina Kit SystemDotato di ruote piroettanti
Tec Take 3 in 1Telaio in alluminio estremamente leggero

Chicco Trio Activ3

Chicco Trio Activ3Questo sistema modulare della Chicco, che comprende carrozzina, seggiolino auto e passeggino, è tutto quel che ti serve per trasportare tuo figlio da 0 a 3 anni e anche più. Look sportivo, dinamico e molto maneggevole, Chicco Trio Activ3 è dotato di ruote pneumatiche XL antiforatura e ammortizzatori posteriori regolabili.
Il sistema di chiusura è molto semplice e l’operazione si può eseguire con una sola mano.
Inclusi nella confezione: kit per auto, base isofix per aggancio in automobile, parapioggia, rete parasole, visiera cappuccio impermeabile, cestino portaoggetti.

Vai a Chicco Trio Activ3

Hauck Trio Viper

Hauck Trio ViperAltro sistema trio di grande qualità, Hauck Viper può trasformarsi in passeggino, carrozzina e seggiolino auto. È dotato di maniglione regolabile e può assumere orientamento fronte strada o fronte mamma. Molto maneggevole grazie alle sue tre ruote, è dotato di tendina e borsa portaoggetti.

Vai a Hauck Trio Viper

Inglesina Trilogy

Inglesina Kit SystemQuesto è il sistema trio proposto da Inglesina, una delle migliori marche per tutto quel che riguarda il mondo dell’infanzia.
Dotato di ruote piroettanti, l’apertura e la chiusura di questa carrozzina si possono effettuare con una singola mano e la culla è predisposta per trasporto in auto.
Il passeggino è reversibile e fornito di cestino porta oggetti, porta bibite, borsa coordinata, copri gambe e parapioggia per passeggino.

Vai a Inglesina Kit System

Tec Take 3 in 1

Tec Take 3 in 1Questa soluzione trio ha un telaio in alluminio estremamente leggero, impugnatura regolabile, zanzariera, parapioggia e parasole regolabile. Si può ripiegare fino a dimensioni estremamente ridotte ed è fornito di tre ruote con quella anteriore a doppia gommatura e girevole a 360 gradi.
Questo trio ha cinture di sicurezza in 5 punti, freno a pedale e telaio inferiore portaoggetti con capacità di 25 litri.

Vai a Tec Take 3 in 1