Pampers New Baby Premium ProtectionI pannolini sono uno di quei prodotti per l’infanzia che possiamo tranquillamente definire come indispensabili: accompagneranno la vita e lo sviluppo del tuo bebè fin dai primissimi giorni e saranno uno degli accessori che utilizzerai con maggiore frequenza per due anni all’incirca.

Tenendo conto che si tratta di un prodotto che dovrete acquistare più volte, che l’offerta sul mercato è vastissima, che esistono varie tipologie di pannolino, che bisogna prestare particolare attenzione sia alla qualità dei materiali che alla vestibilità, ecco che decidere quali siano i migliori pannolini per il vostro bambino è una impresa complicata.

Se si sbaglia pannolino ci possono essere vari inconvenienti, da uno scarso potere di trattenuta e assorbimento all’incapacità di contenere e filtrare i cattivi odori, fino a problemi di irritazione per neonati e bambini, la cui pelle è delicata e soffre particolarmente di eritemi e rossori.
Bisogna anche tenere conto della vestibilità e della libertà di movimento, per non creare problemi di postura o rendere più difficile al piccolo gattonare e fare i primi passi.
Il bambino indossa quasi costantemente i pannolini, e se non sarà comodo e a suo agio vi ritroverete comprensibilmente con un bebè più irritabile e lamentoso.

In aggiunta esistono diverse tipologie di questo prodotto, ognuna con le sue proprietà specifiche: dai pannolini usa e getta a quelli lavabili che sono quindi riciclabili e riutilizzabili, dai pannolini a mutandina a quelli impermeabili da mare o per andare in piscina, ci sono poi i pannolini anallergici e quelli ecologici, completamente biodegradabili.

A questa già ampia scelta bisogna aggiungere il problema della taglia, che nei primi mesi in particolare varierà in modo sensibile.
Sorgeranno quindi varie domande: quali pannolini portare in ospedale per i primi giorni? Quando cambiare misura? I pannolini sono unisex? Fino a che età bisogna utilizzarli? Quanti pannolini si usano al giorno?

E complicando ulteriormente la decisione, ecco che sul mercato sono presenti tantissimi produttori, ognuno con diverse gamme: Pillo, Chicco, Huggies, Kushies, Pampers e CAM sono solo alcuni fra i nomi più famosi e non è facile decidere quale marca di pannolini comprare, anche perché la spesa non è indifferente ed esistono alcuni marchi minori e più economici che rimangono comunque validi.

Ma non intendiamo farvi preoccupare: anche se ci sono molti dettagli da tenere in conto, basterà seguire alcuni consigli e opinioni, tenere a mente quel che vi scriveremo nei prossimi paragrafi, fare qualche prova e vedrete che ben presto troverete i pannolini migliori per i vostri figli.

A cosa servono i pannolini?

I pannolini, è risposta facile, servono a contenere sia l’urina che le feci del bambino e, nei limiti del possibile, trattenerle senza provocare disagi al bebè, né per quanto riguarda possibili irritazioni della pelle né per quel che concerne la libertà dei movimenti o anche il semplice fastidio di indossarlo.
Un buon pannolino non deve permettere la fuoriuscita di materiale liquido o semiliquido e deve svolgere anche una funzione secondaria di contenimento degli odori.

L’assorbimento completo dei liquidi è un aspetto molto importante, perché mentre nel caso della pupù è facile immaginare che il ricambio avvenga in tempi abbastanza brevi, se il bambino fa la pipì non è detto che il genitore se ne accorga in fretta e la pelle del bebè, molto sensibile, deve rimanere sempre asciutta.

La tecnologia e la ricerca in questo campo hanno fatto continui progressi e ormai gran parte dei pannolini in commercio è di buona qualità, sebbene ci siano alcuni prodotti indubbiamente superiori ad altri.
Essi sono solitamente costituiti da una parte esterna che risulta impermeabile, una parte interna morbida, che impedisce il ritorno dell’umidità e tiene asciutta la pelle del bimbo, e una sezione centrale in gel assorbente che trattiene le deiezioni.

I pannolini sono anche, in sostanza, il primo capo di vestiario che viene indossato dal piccolo: quali pannolini scegliere appena nato il bimbo? Come decidere quando è arrivato il momento di cambiare taglia? Ce ne occuperemo nel paragrafo “Come scegliere i pannolini”.

Dalla nascita fino al momento in cui smetterà di usarli, il bambino impiegherà molti pannolini, che rappresentano spesso una spesa importante nel budget dedicato al nuovo arrivato in famiglia, al punto che un regalo molto, molto gradito dalle neomamme sono le torte di pannolini. Si tratta di un’usanza che si è diffusa anche in Italia da tempo e rappresenta sempre una ottima soluzione quando non sappiamo quale regalo scegliere per le feste che vengono fatte alle mamme prima che il bambino nasca, o in occasioni quali il battesimo e altre celebrazioni.

Tenete conto che, facendo un discorso di media, in occasione dei primissimi mesi di vita è possibile arrivare a cambiare anche 8 pannolini nell’arco di 24 ore. In seguito, per fortuna, la situazione migliorerà, il numero diminuirà abbastanza rapidamente fino a quando dovrete cambiare vostro figlio solo 3 o 4 volte al giorno, e infine si arriverà al momento in cui il pannolino sarà utilizzato solo durante la notte, per poi abbandonarlo del tutto.

E a tal riguardo: a quale età toglierli? Fino a che mese il bambino deve portarlo?
Non esiste un momento preciso nel quale interrompere l’utilizzo del pannolino e la situazione varia in maniera anche abbastanza ampia di situazione in situazione, al punto che la fase generalmente indicata dei pediatri e specialisti è compresa fra i 18 e i 30 mesi, diciamo quindi che una risposta media può essere che i bambini solitamente smettono di usare il pannolino intorno ai due anni di vita.

Consigliati per te

Tipologie di pannolini

A prescindere da marca e taglia, esistono molti modelli di pannolini, che differiscono per possibilità e modalità di impiego, per costo e materiali impiegati, e per situazioni nelle quali possono essere più o meno adatti.

Pannolini usa e getta

Fra i modelli più diffusi, possono essere utilizzati soltanto una volta e vanno quindi smaltiti nella corretta categoria di spazzatura, che in questo caso è il contenitore dell’indifferenziata. Dover buttare continuamente i pannolini può essere un disagio, per risolvere parzialmente il problema sono utilizzati sempre più spesso dei comodi e funzionali mangiapannolini.

Pannolini biodegradabili

Simili agli usa e getta per quel che riguarda il ritmo di impiego e smaltimento, differiscono nel fatto che sono realizzati al 100% con totalmente biodegradabili e sono quindi compostabili ben più facilmente. I pannolini biodegradabili possono essere buttati nel contenitore dell’organico.

Pannolini lavabili

I pannolini lavabili sono, a nostro avviso, la scelta migliore che sia possibile fare, anche se è anche la scelta più impegnativa per la famiglia. Si tratta infatti di pannolini che possono essere lavati e riutilizzati, con una serie di vantaggi preziosi.

Hanno un basso impatto di inquinamento e sono quindi ecologici, la loro stessa produzione ha un minore impatto sul mondo (pensate solo all’enorme quantitativo di cellulosa che viene impiegato per i pannolini usa e getta) e, a fronte di una spesa iniziale sicuramente maggiore (bisogna comunque comprarne un buon numero, fra le due e tre dozzine), dopo pochi mesi comincerete a risparmiare non dovendo comprarne più. Sono in definitiva i pannolini più economici.

Sono realizzati di solito in fibre vegetali con laminati di poliuretano, hanno un numero minore di taglie rispetto ad altri modelli in quanto possono essere regolati con maggiore facilità e possono essere lavati a mano o in lavatrice.
Nel caso di lavaggio a mano essi resisteranno di più nel tempo, potreste voler alternare qualche lavaggio a mano a uno effettuato con la lavatrice.

Pannolini anallergici

Tenendo conto che comunque tutti i pannolini sono realizzati pensando al fatto che la pelle del bambino è molto sensibile e il bebè potrebbe sviluppare facilmente irritazioni e allergie, esistono dei modelli dalle spiccate proprietà anallergiche.
Si tratta di una categoria “trasversale” alle altre, in quanto potrete trovare pannolini anallergici sia negli usa e getta che nei lavabili e negli altri modelli ancora.

Pannolini a mutandina

I pannolini a mutandina, che possono essere usa e getta o lavabili, sono meno ingombranti dei pannolini classici e, come suggerisce il nome, si indossano come una mutandina, rendendo più semplici le operazioni di vestimento.
Sono disponibili in tutte le taglie ma a nostro parere, proprio per la facilità nel riuscire a toglierli, sono indicati in particolare nella fase in cui il bambino comincia a usare il vasino, in quanto faciliteranno enormemente l’operazione di toglierli velocemente mentre si è al bagno, stressando quindi molto meno il bebè.
In ultimo, sono anche più funzionali nella fase in cui il bambino comincia a camminare e rappresentano un buon “allenamento” per il piccolo in vista del momento in cui comincerà a usare le mutande vere e proprie.

Pannolini impermeabili

Simili ai pannolini a mutandina, e disponibili in versione usa e getta o lavabile, sono stati ideati per tutte quelle situazioni nelle quali il bambino entra in contatto con l’acqua, quali le prime vacanze al mare o al lago, o i baby-corsi per piscina.
Completamente impermeabili, hanno il vantaggio di impiegare un materiale assorbente particolare, che quindi non si espande in acqua quanto e come accade agli altri pannolini.

Come scegliere i pannolini

Oltre alle varie tipologie in corso, esiste il problema della taglia, che è complicato dal fatto che le varie marche non sempre adottano lo stesso standard di misure. Sulle confezioni sono comunque sempre indicate delle tabelle di età e peso per aiutarvi nella scelta.

Una volta deciso se si preferiscono i modelli usa e getta o quelli lavabili, il problema più importante da risolvere rimane quello della misura.
Indicativamente, troviamo sei tipi di taglia pannolino, riassumibili in questo schema:

Taglia 1: peso 2-5 kg, adatta per la nascita e i primi giorni di vita;
Taglia 2: peso 3-6 kg, adatta per circa le prime 6-8 settimane di vita;
Taglia 3: peso 5-9 kg, adatta a dal secondo mese;
Taglia 4: peso 7-18 kg, adatta a partire dai 5/6 mesi;
Taglia 5: peso 11-25 kg, adatta dopo il compimento del primo anno;
Taglia 6: peso 16 kg e +, adatta fino al momento in cui non si userà più il pannolino.

È comunque sempre preferibile stare abbastanza “larghi” nella scelta della misura e potreste quindi voler adottare una taglia in più rispetto a quella indicata.
L’importante è che il pannolino non stringa troppo sul pancino del bebè, e il consiglio ancora valido è quello di impiegare il classico “sistema della nonna”, ovvero quello di inserire il pollice fra pannolino e pancia: se non c’è spazio potete o allentare la chiusura o passare alla taglia superiore.

Altro fattore importante, in particolare nella categoria usa e getta, sono i prezzi. Esistono modelli e marche decisamente migliori di altre, ma di solito hanno un costo più elevato e la spesa totale potrebbe non essere alla portata di tutti i budget.
Un metodo pratico ed efficace è quello di dividere il costo della confezione per il numero di pannolini contenuti: avrete così il prezzo del pezzo singolo e potrete facilmente mettere a confronto i vari tipi di pannolino usa e getta.

Un consiglio: non esitate a cambiare modello e marca e provare più di un tipo di pannolino nel caso la scelta precedente non vi soddisfi: ascoltando le opinioni e i giudizi di esperti, pediatri e mamme, è facile rendersi conto che mai come in questo campo le esigenze e i gusti variano di famiglia in famiglia.

E al riguardo di costi e prezzi, ci è stata più volte posta la domanda: i pannolini si possono scaricare dal 730?
La risposta purtroppo è no: bisognerebbe comprarli in farmacia facendosi fare uno scontrino fiscale e facendoli indicare con il generico nome di farmaco, ma in farmacia i pannolini genericamente costano di più e non vale la pena dello sforzo.

I migliori pannolini per bambino

Abbiamo preselezionato per te sei modelli di pannolino che a nostro avviso presentano un ottimo rapporto qualità-prezzo, identificando il migliore in assoluto e in seguito il migliore per ogni tipologia che vi abbiamo indicato in precedenza.

Potrete acquistarli online con facilità su Amazon, approfittando delle offerte e sconti speciali tipici di questa piattaforma di commercio online, che molto spesso offre prezzi più bassi rispetto a supermercati e negozi.
I pannolini arriveranno in brevissimo tempo a casa vostra con tutta la comodità del recapito a domicilio.

Pampers New Baby Premium Protection

Pampers New Baby Premium Protection Disponibili in sei taglie, questi pannolini sono provvisti di un indicatore di umidità che assume colore blu quando il bambino fa la pipì e, pur non contenendo cotone, hanno una morbidezza simile a quel tessuto per una sensazione confortevole sulla pelle. I Pampers New Baby Premium Protection sono dotati di linguette a strappo che permettono una misura variabile per i bambini in crescita e grazie alla loro vestibilità anatomica danno una sensazione confortevole nell'area dell'ombelico.
Vai a Pampers New Baby Premium Protection

Pannolini Ecologici Nature Babycare

Pannolini Ecologici Nature Babycare I pannolini Nature Babycare sono realizzati con materiali completamente riciclabili, hanno basso impatto ecologico e possono essere smaltiti con la spazzatura organica. Non contengono profumi, hanno una alta traspirabilità naturale e sono stati realizzati da materiali vegetali senza OMG.
Vai a Pannolini Ecologici Nature Babycare

Pannolini a mutandina Pampers Easy Up

Pannolini a mutandina Pampers Easy Up La confezione contiene 28 pannolini a mutandina molto facili da indossare grazie alla presenza di fasce laterali molto elastiche. Sono disponibili in tre taglie diverse che coprono i bisogni dei bambini dagli 8 ai 16 e + chilogrammi. Sono dotati di fasce morbide in vita per il maggiore comfort e aiutano a mantenere asciutta la pelle del tuo bambino anche dopo una notte intera.
Vai a Pannolini a mutandina Pampers Easy Up

Pannolini lavabili Three Little Imps

Pannolini lavabili Three Little Imps Set di sei pannolini in stoffa in taglia unica con due inserti per ogni pannolino. La presenza di bottoni automatici permette di regolare facilmente questi pannolini lavabili così da adattarli a più taglie. Il morbido elastico sulle gambe impedisce fuoriuscite e il pannolino è adatto a tutti i bambini che pesano all'incirca tra i 3 e i 13 chili. La mutandina esterna è in poliestere impermeabile, traspirante ed elasticizzato che asciuga molto rapidamente, mentre il tessuto interno è in fibra di bambù per massimo comfort e per evitare eritemi. L'inserto è composto da soffice tessuto in microfibra di poliestere per assorbire l'urina velocemente. La confezione ha dettagliate istruzioni per il lavaggio e una garanzia di 6 mesi.
Vai a Pannolini lavabili Three Little Imps

Pannolini impermeabili Huggies Little Swimmers

Pannolini impermeabili Huggies Little Swimmers Questi pannolini impermeabili usa e getta sono l'ideale per chi vuole portare suo figlio al mare o in piscina. Gli Huggies Little Swimmers sono composti in un materiale assorbente che non si gonfia a contatto con l'acqua, garantendo massima libertà di movimento. Sono dotati di fasce laterali con un sistema di apertura e chiusura molto pratico, mentre le barriere speciali impediscono fuoriuscite. I modelli sono decorati con i personaggi di Little Nemo e la confezione contiene 20 pannolini costumino.
Vai a Pannolini impermeabili Huggies Little Swimmers

Pannolini anallergici CAM

Pannolini anallergici CAM Disponibili in 6 taglie in confezioni da 20, i pannolini anallergici CAM sono facili da indossare grazie alla presenza di bande elastiche e hanno la certificazione “Clinicamente testato, non irritante e ipoallergenico”. Confortevoli, morbidi e super assorbenti, i pannolini anallergici CAM sono dotati di barriere laterali che impediscono eventuali fuoriuscite e hanno certificazione HALAL e dichiarazione di conformità CARBON FOOTPRINT.
Vai a Pannolini anallergici CAM