Pigiama per neonatoLa maggior parte dei neo genitori pensa di poter far dormire il suo bambino con la tutina che ha indossato durante tutto il resto della giornata. In realtà questo è un atteggiamento sconsigliabile, e sarebbe quindi preferibile acquistare per il proprio bambino un pigiama neonato da indossare durante il riposo notturno. Andiamo insieme a scoprire perché e cerchiamo di comprendere quali caratteristiche un buon pigiama per neonato dovrebbe possedere.

Pigiama neonato: quando farlo indossare e perché

I neonati sono soliti dormire per molte ore al giorno. Ovviamente durante i loro riposini diurni non è necessario cambiare il bambino e fargli indossare un pigiamino, capo di abbigliamento questo che deve essere scelto solo ed esclusivamente per il riposo notturno, quando il piccolo viene messo a dormire quindi nella sua culla, nel suo lettino o, per i genitori che amano praticare il co-sleeping, direttamente nel letto della mamma e del papà.

Questo per quattro motivi di fondamentale importanza:

  1. Indossando il pigiamino, il bambino non porterà nel letto germi, batteri e sporcizia che potrebbero essersi depositati sulla sua tutina durante il corso della giornata, così da poter ottenere il massimo dell’igiene
  2. Indossando il pigiamino, il bambino potrà stare comodo. Anche la tutina che ha indossato per tutto il giorno è sicuramente comoda, ma è possibile che vi siano applicazioni, cuciture, ricami che possono arrecare fastidio durante la notte e che invece solitamente sui pigiamini non sono presenti, più semplici e minimali, così da garantire il massimo comfort.
  3. La mancanza di ricami, cuciture e applicazioni rende il pigiama sicuro. Questi elementi possono infatti inavvertitamente staccarsi, con il rischio che il vostro bimbo possa andare incontro al soffocamento. Meglio evitare la loro presenza, non sembra anche a voi?
  4. Indossare il pigiamino infine diventa sin dalle prime settimane di vita parte integrante del rito di andare a dormire, così che per voi genitori sia più semplice insegnare al piccolo la differenza tra il giorno e la notte e aiutarlo a scoprire come ci si riposa nel miglior modo possibile.

Quali materiali scegliere?

Il pigiama neonato estivo deve essere leggero e traspirante, così che il bambino non sudi copiosamente durante le ore notturne. Il pigiama neonato in estate può ovviamente prevedere un pantaloncino corto e maniche corte, ma è sempre meglio evitare almeno per le prime settimane di vita lacci che lasciano le spalle del tutto scoperte. Il bambino infatti potrebbe raffreddarsi.

Per le calde giornate estive, è bene scegliere un pigiama neonato in cotone. Il cotone è infatti un tessuto naturale che risulta delicato a contatto con la pelle del neonato, anche nel caso di pelli particolarmente sensibili e che si arrossano o irritano con facilità. Inoltre il cotone è anallergico. Ma attenzione, alcuni cotoni oggi disponibili in commercio purtroppo vengono trattati con sostanze chimiche per ottenere un bianco eccellente oppure vengono stampati con inchiostri chimici. Controllate sempre che si tratti quindi di un pigiama neonato in cotone organico, biologico, certificato come privo di qualsivoglia sostanza potenzialmente pericolosa per la salute del bambino.

Il pigiama neonato invernale deve essere ovviamente un po’ più caldo rispetto a quello che fate indossare al vostro bambino durante le notti estive. Il migliore pigiama neonato per l’inverno prevede quindi la manica lunga, la gamba lunga, magari che copre anche tutto il piede proprio come una classica tutina. Deve poi essere realizzato con materiali che consentono di tenere il bambino al riparo dalle temperature basse della notte.

Sconsigliamo un pigiama neonato imbottito o un pigiama per neonato felpato. Ne sono disponibili molti modelli in commercio, ma a nostro avviso risultano un po’ troppo pesanti, con il rischio che il bambino possa sudare e non riuscire a riposare quindi al meglio. Sarebbe preferibile optare per un pigiama neonato in caldo cotone. Si tratta di un cotone leggermente più pesante infatti del cotone classico, che mantiene più alta la temperatura del bimbo, consentendo di ottenere allo stesso tempo delicatezza e morbidezza. In alternativa, può essere adatto anche un pigiama per neonato in ciniglia, purché vi accertiate però che il tessuto sia realizzato in 100% cotone. Purtroppo buona parte dei pigiami in ciniglia disponibili oggi sul mercato, specialmente quelli in assoluto più economico, hanno infatti anche delle fibre sintetiche infatti nella loro composizione.

Questi pigiami per neonato caldi vanno bene anche per la mezza stagione? In realtà per la primavera e per l’autunno, nonostante le temperature risultino più basse rispetto all’inverno, questi modelli possono risultare un po’ troppo pesanti. Meglio scegliere allora un pigiama in cotone, però con manica e gamba lunghe.

Twins -  Pigiama Intero - Bebè Maschietto Blu Blu (Marine) 2-3 Monate/62 cm
11 Recensioni

Le misure del pigiama per neonato

Oltre al materiale con cui il pigiama è realizzato, è di fondamentale importanza prendere in considerazione anche la misura. Ovviamente il pigiama non deve essere troppo piccolo, pena il rischio che il bambino non riesca a muoversi e si senta costretto dentro a questo indumento, con la possibilità anche che non riesca quindi a prendere sonno e a riposare adeguatamente. Questo però non significa che è bene acquistare un pigiama abbondante, come invece molte mamme credono. Un pigiama troppo grande non offre comodità al piccolo infatti e può arrecare non poco fastidio. Inoltre può capitare che le braccia e le gambe del bambino non restino nel loro alloggio proprio a causa di un eccesso di stoffa.

Il pigiama deve insomma essere della misura giusta. Come capire qual è la misura adatta? Molto semplice, non dovete far altro infatti che leggere con attenzione l’etichetta del pigiama. Sull’etichetta non è riportata solo l’indicazione dei mesi di vita del bambino, ma la sua lunghezza espressa in cm e il peso espresso in kg. Basandovi su questi tre elementi, dovrebbe essere semplice trovare la misura ideale. Vi consigliamo caldamente però anche di andare a leggere online, magari sui forum o sulle pagine Facebook dedicate ai bambini, eventuali recensioni lasciate dai genitori. Può capitare infatti che alcune marche vestano un po’ più delle altre.

La chiusura

Proprio come accade anche per le classiche tutine che il bambino indossa durante il giorno, i pigiama neonato sono disponibili con la chiusura sulla schiena oppure con la chiusura laterale. Il modello migliore è quello con chiusura laterale perché vi consente di spogliare il bambino senza doverlo girare a pancia sotto. Può sembrare una caratteristica di poco conto, ma possiamo assicurarvi che non è affatto così, perché vi capiterà di dover cambiare il pannolino al bambino in piena notte mentre lui ancora dorme. Girandolo a pancia sotto, c’è il rischio di svegliarlo. Con un pigiama invece con apertura laterale, specialmente un modello che si apre completamente, avrete invece la possibilità di eliminare alla radice questo rischio.

Sconto di 12,97 €
Twins Dino Pigiama Unisex-Bimbi, Confezione da 2 Pezzi, Multicolore (Mehrfarbig 3200), Taglia 50
24 Recensioni

Pigiama neonato due pezzi e senza piedi

Oltre alle classiche tutine intere, sono disponibili in commercio anche pigiami due pezzi. Il pigiama due pezzi per i neonati di pochi mesi di vita sono composti da una maglia e da un paio di ghette, pantaloni quindi che sono in possesso anche di piedi. È molto importante ricordare di far sempre indossare un body sotto ad un pigiama due pezzi, perché durante i suoi movimenti notturni il bimbo potrebbe far alzare la maglia. Meglio evitare che la sua pancia resti del tutto scoperta, non credete?

Per quanto riguarda invece il pigiama neonato senza piedi, si tratta a nostro avviso di un capo di abbigliamento ideale per i bambini un po’ più grandicelli, più o meno a partire dai 9 mesi di vita. Certo, in commercio questi pigiami sono disponibili anche in taglie molto piccole, ma durante le prime settimane di vita è sempre meglio che i piedi dei bambini siano quanto più coperti possible, a meno che non sia piena estate.

Pigiami economici

Alcuni pigiama per neonato possono avere prezzi davvero molto elevati, soprattutto quelli realizzati con i migliori materiali, dalle più importanti marche del settore e magari in possesso di fantasie divertenti e davvero molto ben realizzate. Per riuscire a risparmiare, avete una sola strada, effettuare questo acquisto direttamente online. Acquistare pigiami neonato on line è economico, perché i prezzi sono sempre più concorrenziali rispetto alla media di mercato, soprattutto optando per un ecommerce di alto livello come Amazon. Acquistare pigiama neonato on line è anche pratico, in quanto in questo modo non dovrete andare per negozi con il vostro bambino di poche settimane di vita appena e non dovrete stressarvi nel traffico e nella folla cittadina.

Tornando ad Amazon, si tratta di una scelta eccellente perché i pigiama neonato su Amazon sono disponibili in molte diverse versioni, anche di marche che risultano molto difficili da trovare nei nostri negozi in Italia. Molte inoltre le offerte sui pigiami neonato che vengono periodicamente accese, senza dimenticare la possibilità di creare una lista nascita per il proprio piccolo direttamente online. Per scegliere i modelli migliori, vi consigliamo di leggere con attenzione le opinioni sui pigiama neonato che sono state lasciate nelle schede prodotto dai genitori che hanno già effettuato proprio quell’acquisto e di osservare con attenzione le immagini presenti, così da potervi fare un’idea al meglio della qualità e delle caratteristiche più importanti di ogni modello.