Il vostro bambino ha ormai raggiunto il suo quarto mese di vita. Ecco alcuni consigli su come affrontare tutti i piccoli problemi in cui il bambino potrebbe incorrere in questo periodo e su come vivere al meglio tutti i piccoli ma importanti traguardi che sicuramente riuscirà a raggiungere.

La mamma durante il quarto mese e la vita in famiglia

Tutti i problemi che la mamma ha vissuto nel corso dei primi 3 mesi di vita del bambino, solitamente scompaiono non appena si raggiunge il traguardo dei 4 mesi. Pensiamo ad esempio alle fastidiose ragadi al seno, all’allattamento un po’ troppo lento, all’incapacità di tagliare le unghie al piccolo, di cambiare il pannolino anche quando scalcia e simili. Tutti questi inconvenienti ormai saranno acqua passata e la mamma inizierà quindi a sentirsi meglio, più rilassata. Anche la vita dell’intera famiglia sarà molto più rilassata e semplice. Inoltre il bambino comunica in modo sempre più intenso con la mamma, con il papà e con ogni altro membro della famiglia, iniziando anche a gorgogliare, a seguire gli oggetti in movimento, a sorridere.

Consigliati per te

Le visite di controllo dal pediatra

A partire già dal terzo o quarto mese di vita, i bambini devono essere sottoposti a frequenti visite dal pediatra che controlla il loro sviluppo psico fisico. Il pediatra deve ovviamente controllare prima di tutto il peso e la statura del bambino e stabilire se il ritmo di crescita di questi parametri possa essere considerato nella norma. Il bambino dovrà anche sottoporsi ad una ecografia delle anche, per controllare che non vi siano problemi in atto. Solitamente inoltre proprio durante il quarto mese di vita, il pediatra controlla anche il corretto funzionamento degli occhi e dell’apparato uditivo attraverso appositi test.

L’alimentazione del bambino durante il quarto mese di vita

Durante il quarto mese di vita, i bambini dovrebbero continuare ad essere allattati esclusivamente con il latte materno. Alcuni pediatri però proprio in questo periodo consigliano l’inserimento della frutta, soprattutto nel caso di bambini molto voraci che continuano a chiedere il latte in ogni momento della giornata.

Anche i bambini che vengono allattati artificialmente dovrebbero in questo periodo iniziare ad assaggiare la frutta. Aiutandoli a scoprire nuovi sapori, sarà più semplice iniziare il mese successivo lo svezzamento vero e proprio. Solitamente infatti si tende a svezzare i bambini allattati con latte artificiale precocemente.

Ricevi consigli mentre tuo figlio cresce

Iscriviti alla newsletter di BambinoFelice.it e ti aiuteremo nel tempo nel difficile compito di essere genitore, con utili consigli, guide e offerte in tutte le fasi della crescita, per affrontare al meglio i primi mesi e anni di vita del tuo piccolo.

* campo necessario
Sesso *
/
Primo figlio?
/

Il massaggio del neonato

Ormai è risaputo che massaggiare i neonati è un vero e proprio gesto d’amore nei loro confronti. Il massaggio consente al piccolo di sentire la mamma ancora più vicina e di sentirsi davvero molto coccolati, ma allo stesso tempo lo rilassa consentono quindi un sonno più tranquillo e permette di ricevere stimoli positivi per le capacità cognitive e visive. Ovviamente è importante che le mamme seguano un corso per imparare a massaggiare il loro bambino in modo corretto e il quarto mese è sicuramente il periodo migliore per trovarne uno. Tranquille neo mamme, ne vengono ormai organizzati a centinaia in ogni città italiana.

Il mughetto

Durante il quarto mese è molto diffuso il mughetto, un’infezione causata dal fungo Candida albicans. Notare la sua presenza è davvero molto semplice: vesciche di piccole dimensioni e di colore bianco invadono infatti la bocca, in modo particolare la lingua, del bambino. Possono in alcuni casi anche raggiungere la gola.

Nel caso in cui notiate la presenza di questo fungo, dovete ovviamente fare riferimento al pediatra. Sicuramente vi consiglierà di utilizzare una garza sterile con acqua e bicarbonato per eliminare le vesciche mentre nel caso di episodi più difficili potrebbe essere necessario utilizzare un antifungicida.

L’ernia ombelicale

Durante il quarto mese di vita, alcuni bambini soffrono di un leggero rigonfiamento nella zona dell’ombelico. Il rigonfiamento risulta piuttosto morbido e tende a scomparire con una leggera pressione. Non si tratta di niente di grave, bensì di un’ernia ombelicale che solitamente scompare in modo spontaneo entro il compimento dei 5 anni di età.

Traguardi del 4 mese

Oltre ad iniziare ad interagire anche con gli altri membri della famiglia e con persone che non conosce, il bambino inizia a sviluppare i suoi muscoli. Se messo a pancia sotto, riesce quindi a stare con la testa ben dritta. Inizia a riuscire a tenere in mano piccoli oggetti ed è abbastanza coordinato da portarli alla bocca. Sorride di continuo e inizia a fare gorgoglii e risate anche molto grasse. Sta crescendo e anche i suoi lineamenti infatti si stanno lentamente trasformando.

Tabella riassuntiva

Foto

Modello

Giudizio

Offerte suggerite

Seggiolone CamSeggiolone CamSei altezze, quattro inclinazioni dello schienale. Super compatto, chiuso sta in piedi da solo.Migliore offerta
Sdraietta Fisher PriceSdraietta Fisher PriceDa neonato fino a 18 Kg. Giocattoli rimovibili; movimento calmante. Si trasforma in dondolino.Migliore offerta
Carillon Casina delle Api ChiccoCarillon Casina delle Api ChiccoDa fissare lettino con supporto regolabile. Casetta musicale staccabile e utilizzabile come carillon.Migliore offerta
Tappeto multi-attività per neonatiTappeto multi-attività per neonatiTappeto gioco (cm 100 x 100) con 3 risvolti per nascondere e cercare i giochi. 3 attività staccabili.Migliore offerta
Peluche DoudouPeluche DoudouMusetto tenerissimo e materiale molto morbido; con laccetti per avvolgerlo.Migliore offerta
Cucchiaio neonato MAMCucchiaio neonato MAMPunta sensibile al calore: cambia colore se la pappa è troppo calda.Migliore offerta

Cosa acquistare

Sono davvero numerosi gli acquisti che i genitori devono fare per il loro bambino durante il quarto mese di vita. Ecco a nostro avviso gli acquisti in assoluto più importanti e interessanti:

  • Seggiolone. Il bambino può iniziare ad essere messo nel seggiolone, cosa questa davvero molto importante perché consente al piccolo di stare alla stessa altezza della mamma e del papà, di mettersi a tavola insieme a loro, di scoprire al meglio il mondo circostante. Ovviamente è importante scegliere un seggioline che sia stabile, resistente e sicuro, facile da pulire e in possesso di un bel vassoio ampio. I seggioloni migliori sono quelli interamente reclinabili, che consentono al bambino quindi anche di addormentarsi e fare un riposino in modo davvero molto confortevole. Meglio ovviamente che sia presente una bella imbottitura e ricordate che nel caso in cui il seggiolone vi sembri un po’ troppo grande per il vostro bambino potete sempre provvedere ad acquistare anche un riduttore.
  • Sdraietta. La sdraietta è una seduta davvero molto comoda che consente ai bambini intorno ai 4 mesi di vita di stare vicino alla mamma e al papà in ogni occasione di relax. La sdraietta può essere poggiata sul divano, su una poltrona oppure direttamente per terra e consente al bambino di guardare il mondo intorno a sé. Grazie ai movimenti che il bambino compie, la sdraietta si muove donando un leggero dondolio davvero molto rilassante. I bambini sulla sdraietta sono attenti, grandi osservatori, e si divertono grazie alla presenza di archi con giochi, sonagli e altri giochi sonori. I bambini sulla sdraietta sono rilassati e spesso si addormentano da soli, senza che vi sia la necessità dell’intervento della mamma e del papà. Sono disponibili anche delle sdraiette elettriche, vere e proprie altalene o dondoli per bambini, perfette per garantire loro divertimento e relax.
  • Sonagli. Ai bambini di 4 mesi piace molto ascoltare nuovi suoni e iniziano a tenere in mano da soli gli oggetti. Un bel sonaglio è allora la scelta ideale per il suo divertimento. Ricordatevi di scegliere un sondaggio che possa anche essere messo in bocca, magari quindi in plastica morbida o in gomma. In questo modo il sonaglio potrà essere utilizzato anche per la dentizione, che in alcuni bambini inizia precocemente proprio intorno ai 4 mesi di vita. Ovviamente meglio scegliere una versione davvero molto colorata!
  • Carillon. Proprio perché ai bambini piace davvero molto la musica, potete anche acquistare un carillon. Ne sono disponibili molte diverse versioni. Se desiderate un carillon da utilizzare nella cameretta del bambino, potete scegliere quelli integrati nella lampada da comodino: spesso si tratta di lampade girevoli che consentano ai bambini di vedere figure magiche e davvero cariche di fascino muoversi a suon di musica sulle pareti e sul soffitto della cameretta. Se invece desiderate un carillon da portare sempre con voi, ricordate che ne sono disponibili delle versioni da attaccare direttamente alla struttura del passeggino o dell’ovetto, ideali per far rilassare e addormentare facilmente il vostro bimbo quando siete fuori casa.
  • Tappeti. Sono oggi disponibili in commercio innumerevoli tipologie di tappeti per bambini che consentono di lasciare i piccoli per terra e aiutarli quindi sviluppare i muscoli in piena sicurezza, avendo a disposizione anche tanti piccoli giochi, sonagli, specchi, peluche e molto altro ancora. Sono disponibili anche tappeti sonori con pianole, versi degli animali e canzoncine, che verranno utilizzati anche quando il bambino quindi sarà un po’ più grandicello.
  • Ovetto. Le mamme che hanno acquistato un trio devono in questo periodo tirare fuori l’ovetto. Nel caso in cui invece non siate in possesso del trio, ricordate che l’ovetto può essere comprato anche a parte. Grazie all’ovetto avrete la possibilità di portare il vostro bambino in giro offrendogli una eccellente visuale sul mondo circostante ed evitando quindi che si annoi. Non solo, l’ovetto può essere utilizzato infatti alla stregua di un vero e proprio seggiolino auto, così che non dobbiate ogni volta prendere in collo il vostro bambino per farlo salire in macchina.
  • Peluche. I bambini intorno ai 4 mesi di vita iniziano ad affezionarsi agli oggetti. Andate alla ricerca quindi di un peluche che gli piaccia in modo particolare e iniziate a farglielo usare anche per addormentarsi. Quel peluche diventerà il migliore amico del vostro bambino e lo aiuterà in ogni occasione a rilassarsi e distrarsi.
  • Grattugia per la frutta. Per somministrare i primi frutti al vostro bambino, essere in possesso di un’apposita grattugia è davvero molto importante. Grazie a questo strumento potrete ridurre infatti in poltiglia ogni frutto e darlo poi al bimbo direttamente con il cucchiaino.
  • Cucchiaino. Il primo cucchiaino per far mangiare la frutta al vostro bambino deve essere in possesso di un manico lungo e leggermente curvo. Deve essere piccolo e morbido, possibilmente quindi realizzato in silicone, in modo che non arrechi fastidio al vostro bimbo e venga accolto quindi come qualcosa di positivo.

Consigliati per te