Con questa agenda del neonato, siamo arrivati al traguardo dei 3 anni. Parlare di neonato in realtà ormai non ha alcun senso. Il vostro bimbo è grande, autonomo, indipendente, consapevole di se stesso e del mondo. Ormai i terribili 2 anni sono passati e adesso, cari genitori, vedrete il vostro bimbo cambiare in modo repentino da una settimana all’altra.

Ecco tutto ciò che dovete aspettarvi dal vostro bambino nel corso dei suoi 3 anni di vita e qualche consiglio sugli acquisti migliori da fare.

Il pensiero

I pensieri che i bambini creano in questo periodo della loro vita possono apparire agli adulti un po’ confusi, soprattutto perché i bimbi non hanno ancora una nozione molto chiara dello scorrere del tempo e perché spesso mettono insieme eventi che in realtà non hanno una connessione gli uni con gli altri. I pensieri dei bambini, nonostante questa leggera confusione, sono molto riflessivi a partire dal compimento dei 36 mesi di vita e risultano anche piuttosto complessi. Noterete inoltre una maggiore concentrazione e lo sviluppo della capacità di classificare gli oggetti.

Il bambino inizia inoltre a sentire la necessità di comunicare questi suoi pensieri in modo intenso e chiaro ed è infatti proprio intorno al terzo anno di vita che il linguaggio vive una vera e propria esplosione. Ogni giorno il bimbo scopre parole nuove anche molto complesse e chiede in continuazione agli adulti i nomi di ogni cosa che non conosce.

Come gioca un bambino di 3 anni

Il bambino a 3 anni gioca soprattutto in modo simbolico. Sostanzialmente prende delle immagini, delle situazioni, degli episodi della vita di tutti i giorni, della sua vita ma anche di quella degli adulti, e mette insieme tutti questi elementi al fine di riuscire a dare vita ad una storia. Le storie che il vostro bambino è in grado di creare possono spesso apparire un po’ strane e stravaganti, ma vi renderete conto che in realtà hanno una connessione davvero intensa con la vostra routine quotidiana e con la routine di vostro figlio. Anche per questo motivo si consiglia sempre di controllare come gioca, perché magari attraverso il gioco è in grado di esprimere un malessere o di raccontare delle vicende che lo hanno fatto soffrire.

I bambini di 3 anni hanno bisogno però anche di correre e di giocare all’aria aperta, possibilmente con molti altri bambini della loro stessa età. Se avete un giardino, invitate allora di tanto in tanto qualche amichetto a giocare. In caso contrario, c’è sempre il parco pubblico dove sicuramente tutti i bimbi del quartiere si ritrovano di pomeriggio per divertirsi insieme.

Ricevi consigli mentre tuo figlio cresce

Iscriviti alla newsletter di BambinoFelice.it e ti aiuteremo nel tempo nel difficile compito di essere genitore, con utili consigli, guide e offerte in tutte le fasi della crescita, per affrontare al meglio i primi mesi e anni di vita del tuo piccolo.

* campo necessario
Sesso *
/
Primo figlio?
/

BambinoFelice.it usa la tua email per inviarti aggiornamenti, consigli e offerte commerciali. Per ricevere i nostri suggerimenti devi selezionare le caselle sottostanti.

Il comportamento di un bambino di 3 anni

Molti genitori credono che il loro bambino ormai arrivato al compimento dei 3 anni sia in grado di capire benissimo quali siano le azioni buone e quelle invece cattive. In realtà non è affatto così. A questa età i bambini comprendono che un’azione è buona solo perché dopo ottengono una ricompensa e che un’azione è cattiva solo perché dopo vengono puniti. Siete voi genitori che dovete accompagnarli nella consapevolezza di che cosa sia il bene e che cosa sia il male, ma è importante avere pazienza perché ci vorrà ancora un po’ di tempo perché questa consapevolezza diventi tale.

Il bambino di 3 anni però inizia a comprendere le emozioni degli altri. Se siete arrabbiati con lui, se ne renderà conto quindi meglio che in passato. Questo vi consente di mettervi in sintonia con il vostro bimbo e di riuscire quindi a comunicare al meglio.

Un bambino sempre più indipendente

Già a partire dai 2 anni di età, i bambini diventano giorno dopo giorno sempre più indipendenti, un’indipendenza che a 3 anni si mostra in tutto il suo splendore. I bambini di 3 anni sono infatti in grado di spogliarsi da soli e in alcuni casi anche di vestirsi. Sono in grado di lavarsi le mani, il viso e i denti in modo autonomo e anche sotto la doccia sanno insaponarsi e sciacquarsi alla perfezione, tranne forse lavarsi i capelli che per il momento è un’operazione ancora un po’ troppo complessa per loro. I bambini a 3 anni vanno anche a fare i loro bisogni nel vasino in modo del tutto indipendente, senza l’aiuto della mamma o del papà.

Socialità

Il vostro bambino ha sicuramente sempre amato stare in mezzo a molti altri bimbi della sua stessa età, giocare e socializzare. Come di sicuro però vi sarete resi conto, per il momento non ha ancora fatto amicizie importanti e cariche di emozioni davvero molto forti. A partire invece dai 3 anni, i bambini fanno amicizia tra loro, hanno l’amichetto del cuore, quello a cui sono insomma più legati e di cui parlano in continuazione, provano emozioni intense verso i compagni di scuola e iniziano un percorso quindi di socializzazione molto più complesso.

La scuola materna

Con il raggiungimento dei 3 anni di età, il vostro bambino può iniziare a frequentare la scuola materna. Vi consigliamo caldamente di andare a visitare le scuole materne presenti nel vostro territorio durante gli open day, sia quelle comunali che quelle statali, senza dimenticare ovviamente le scuole paritarie. Vi consigliamo anche di informarvi in tempo circa le tempistiche per le iscrizioni.

Sappiamo perfettamente che per un genitore questo è un momento carico di emozioni che può essere vissuto anche con trepidazione e ansia. Dovete invece cercare di stare tranquilli, di trasmettere al vostro bimbo calma. Solo in questo modo il vostro bimbo riuscirà a vivere questo importante momento di passaggio al meglio, senza sentirsi invaso da una responsabilità eccessiva e senza avere paura che i suoi genitori stiano soffrendo.

Cosa acquistare per un bambino di 3 anni

Di cosa avrà bisogno il vostro bambino a partire dai 3 anni di età? Quali giochi sono più adatti per questo momento di crescita? Ecco una lista degli acquisti indispensabili:

  • Grembiulino per la scuola materna. Il vostro bambino avrà assolutamente bisogno di un bel grembiulino per andare alla scuola materna. Il colore lo sceglierete in base alle disposizioni della scuola scelta. Ricordate che ne sono disponibili versioni con ricami e con applicazioni e con i disegni dei personaggi preferiti dai vostri bimbi.
  • Grembiulino impermeabile a maniche lunghe per dipingere. I bambini a 3 anni di età amano molto dipingere. A scuola fortunatamente indossano il grembiule che consente loro di non sporcare i vestiti. Ma come fare a casa? Sono disponibili in commercio dei grembiulini impermeabili a maniche lunghe che sono assolutamente perfetti per ogni tipologia di lavoretto creativo.
  • Giochi creativi di ogni genere. I bambini a partire dai 3 anni sviluppano in modo davvero molto interessante le abilità manuali e sono molto contenti di vedere che un loro disegno o una loro creazione viene apprezzata. Proprio per questo motivo ogni gioco creativo che consenta loro di creare dal nulla un oggetto o un disegno e di liberare la fantasia è una scelta eccellente.
  • Orologio. I bambini non riescono a comprendere molto bene lo scorrere del tempo e proprio per questo motivo i loro pensieri possono apparire un po’ confusi. Per aiutarli a dare ordine ai pensieri e a comprendere al meglio la vita, è importante offrire loro un orologio di semplice realizzazione, con lancette e numeri molto grandi. Potete scegliere di acquistare un orologio a tutti gli effetti oppure un giocattolo, ma la cosa importante è che i bambini inizino a capire come il tempo viene misurato.
  • Calendario con le stagioni, i mesi e i giorni della settimana. Sono oggi disponibili in commercio dei calendari giocattolo in formato perpetuo con le stagioni, i mesi e i giorni della settimana, indicati spesso non solo con le parole ma anche con disegni chiari e semplici. Grazie ad un oggetto di questa tipologia per i bambini risulta semplice comprendere lo scorrere del tempo.
  • Giochi sportivi. I bambini amano trascorrere il loro tempo all’aria aperta a giocare con altri bimbi. Se avete un giardino, potete allora decidere di acquistare dei giochi sportivi come ad esempio una prima porta da calcio di piccole dimensioni, un canestro da basket, una rete per la pallavolo. Potete anche scegliere in alternativa un bel tappeto elastico, una parete da arrampicata in formato bambino, hula hoop, corde per saltare e simili.
  • Bicicletta. Con il raggiungimento dei 36 mesi di età, la maggior parte dei bambini abbandona il triciclo a favore della prima vera bicicletta. Ne sono disponibili innumerevoli in commercio, con colori allegri e brillanti e anche con i disegni dei personaggi preferiti dai bambini, sempre corredate da cestino, campanello e borraccia.
  • Scalini per bambini. A partire dai 3 anni di età i bambini vogliono poter raggiungere facilmente il lavandino in bagno così come il tavolo della cucina oppure il ripiano per la preparazione della cena. Per consentire loro di ottenere questo risultato, potete acquistare gli scalini per bambini. Sono da prediligere i modelli con gomma antiscivolo oppure con superficie zigrinata, in modo che i bambini non possano mai cadere. Sono inoltre da prediligere i modelli in plastica che possono essere puliti con estrema semplicità. Vi ricordiamo che gli scalini sono disponibili con un solo gradino oppure con due gradini, da scegliere in base all’altezza che il bimbo deve essere in grado di raggiungere.