Ci siamo, finalmente siamo arrivati al primo importante traguardo, il primo anno di vita del vostro bambino. Il dodicesimo mese è davvero ricco di cambiamenti perché il vostro cucciolo sta ormai diventando grande. Ecco come affrontarli al meglio e qualche piccolo consiglio sui vostri acquisti.

Come si sente la mamma

Molto importante in questo momento, prestare attenzione a come una mamma si sente. Le mamme devono comprendere infatti che la malinconia che provano è del tutto naturale e farà molto bene a loro e a tutta la famiglia che se ne parlerà in modo chiaro e trasparente. Le mamme provano malinconia guardando il loro bambino che cresce, che inizia a dire le sua prime parole, che cammina da solo o quasi, che non vuole più il seno della mamma, che mangia di tutto. Le mamme si sentono come svuotate e l’eccessiva libertà che finalmente hanno avuto la possibilità di ottenere le disorienta dopo 12 mesi trascorsi a vivere in modo dipendente dal loro bambino.

Si tratta solo di una fase. Questo senso di malinconia svanisce nel giro di poche settimane, non appena la mamma si rende conto che nonostante tutto il piccolo ha ancora bisogno di lei per crescere e svilupparsi nel miglior modo possibile.

Il movimento e il linguaggio

Per quanto riguarda il movimento, la maggior parte dei bambini intorno ai 12 mesi di vita sa camminare davvero molto bene anche senza sostegno. Ovviamente però la stanchezza può arrivare dopo pochi minuti di camminata e in modo del tutto improvviso. Se il bambino si sente stanco è inutile forzarlo a camminare. Meglio quindi avere sempre a portata di mano un passeggino leggero, un triciclo che possa essere spinto dal genitore o un cavalcabile per far riposare il piccolo. Alcuni bambini possono addirittura correre, ma attenzione, perché potrebbe cadere dopo pochi passi!

Il linguaggio inizia a svilupparsi al meglio proprio in questo periodo. Ma attenzione non ci sono regole ben precise. Alcuni bambini a 12 mesi dicono molte parole, altri invece sono ancora davvero molto silenziosi. Quasi sicuramente però a questa età sono in grado di dire mamma, papà, acqua, nonno, nonna e a fare i versi di molti animali. Ovviamente alcune parole potrebbero risultare un po’ storpiate. Anche questo è normale ovviamente: dovete aiutarli a capire che la parola corretta è un’altra, ma è ancora presto perché riescano a correggersi.

Nel caso in cui il vostro bambino non dica neanche una parola, la cosa importante è che presti attenzione al vostro parlare e che risponda in modo positivo a semplici ordini. “Mi passi la palla” è, ad esempio, un ordine a cui un bambino di 12 mesi deve riuscire a rispondere adeguatamente, magari dopo qualche ripetizione da parte vostra.

Ricevi consigli mentre tuo figlio cresce

Iscriviti alla newsletter di BambinoFelice.it e ti aiuteremo nel tempo nel difficile compito di essere genitore, con utili consigli, guide e offerte in tutte le fasi della crescita, per affrontare al meglio i primi mesi e anni di vita del tuo piccolo.

* campo necessario
Sesso *
/
Primo figlio?
/

Le piante di casa nemiche del vostro cucciolo e le sostanze velenose

Avere delle piante in casa non è di per sé un problema per il vostro bambino, piante che infatti, oltre ad arredare consento anche di purificare l’aria presente nei vostri bambini. Il problema però è che alcune piante invece possono essere considerate pericolose, magari addirittura velenose, ed è molto importante non averle in casa durante questo delicato momento di esperienze sempre nuove e di voglia di esplorare il mondo che il vostro bambino sta vivendo. Tra le piante pericolose e molto diffuse nelle case ricordiamo l’azalea, il ciclamino, l’erica, il ficus elastica, il glicine e l’oleandro, nonché la stella di Natale.

Oltre alle piante, sono presenti in casa molte sostanze velenose che devono essere posizionate lontano dalla portata dei bambini. Può capitare però che i bambini più intraprendenti riescano a raggiungerle lo stesso e malauguratamente ad ingerirle. Pensiamo ovviamente ai detersivi, a saponi e detergenti, a prodotti acidi e in generale ad ogni sostanze chimica presente, compresi ovviamente anche i medicinali. Dovete subito chiamare un’ambulanza per raggiungere il pronto soccorso più vicino o se disponibile il centro veleni. E ricordate di portare con voi il flacone del prodotto, così che i medici siano subito in grado di comprendere l’entità dei danni.

Primi passi e tanti colpi alla testa

A 12 mesi i bambini compiono i loro primi passi, iniziano a correre, raggiungono zone della casa che non avevano ancora avuto la possibilità di esplorare, e incorrono quindi spesso in colpi alla testa di varia tipologia. Nessuna paura, è praticamente impossibile che il vostro bambino possa avere conseguenza negative a causa di questi colpi. Ovviamente però mettere un po’ di ghiaccio sulla testa per evitare che il dolore si diffonda e che esca un bernoccolo bello grosso è sicuramente una soluzione ideale, così come le coccole e qualche bacio.

Diverso è ovviamente il discorso nel caso in cui il bimbo perda conoscenza a causa del colpo e abbia episodi di vomito e sonnolenza. In questo caso è bene recarsi subito al pronto soccorso.

Consigliati per te

La festa di compleanno

Appena entrati nel dodicesimo mese di vita del vostro bambino, dovete assolutamente iniziare a pensare all’organizzazione della sua festa di compleanno. Si tratta di una festa davvero molto importante e proprio per questo motivo dovrete pensare ad ogni dettaglio.

Oltre a scegliere inviti davvero molto divertenti da inviare a tutti gli amichetti del vostro bambino, ai vostri amici e parenti, dovete assolutamente anche scegliere

  • Palloncini colorati che mettono allegria.
  • Torta di compleanno di grandi dimensioni con una bella candela.
  • Pasticcini, cupcake, muffin, focaccia ripiena, sandwich, caramelle e chi più ne ha più ne metta.
  • Bandierine colorate per decorare la location scelta per la festa di compleanno.
  • Piatti, bicchieri e posate di plastica usa e getta.
  • Tovaglia di carta per il tavolo del buffet di compleanno.

Per la prima festa di compleanno del vostro bambino sconsigliamo l’animazione, un servizio questo che è adatto per i bimbi più grandi e che il vostro cucciolo invece non necessariamente sarà in grado di apprezzare.

12 mesi: cosa acquistare

Oltre ad acquistare tutto l’occorrente per l‘organizzazione di un’indimenticabile festa di compleanno, potete decidere di comprare per il vostro bambino anche:

  • Vasino. Con molta probabilità il vostro bambino continuerà ad utilizzare il pannolino ancora per uno o addirittura due anni. Con l’ingresso nei 12 mesi però è importante iniziare ad offrire un vasino, così che possa iniziare a capire che il pannolino è solo un oggetto temporaneo. Sono disponibili in commercio modelli di vasino davvero molto semplici, ma anche versioni più elaborate con suoni, luci e vassoi per i propri giochi o libri preferiti, versioni queste che permettono al piccolo di usare il vasino in modo allegro e divertente, come se si trattasse di un gioco a tutti gli effetti.
  • Giochi sportivi. Alcune delle più importanti marche di prodotti per la prima infanzia realizzano dei modelli di giochi sportivi ideali per i bambini di 12 mesi di vita, per aiutarli a sviluppare al meglio le loro capacità motorie. Sono disponibili piccole porte da calcio, piccoli canestri per il basket, prime versioni di birilli e simili. Sono giochi assolutamente consigliati, divertenti infatti e capaci di garantire ai bambini un po’ di sana attività fisica e la scoperta di alcune regole davvero fondamentali, nel gioco, nello sport, nella vita stessa.
  • I primi playset. La fattoria, la stalla con i cavalli, la prima casa delle bambole, una piccola città, la savana, questi sono alcuni playset disponibili per i bambini a partire dai 12 mesi di vita che sono utili per aiutarli a scoprire il mondo che li circonda, ma anche per stimolare in modo intenso la loro fantasia.
  • Il primo ombrello e il set per la pioggia. I bambini di 12 mesi che camminano già molto bene in modo autonomo possono iniziare ad utilizzare l’ombrello quando piove. Ovviamente potranno compiere solo brevi tragitti, ma si tratterà sicuramente di un modo divertente per trascorrere un pomeriggio piovoso senza dover necessariamente stare tra le quattro mura di casa. Il primo ombrello dovrebbe essere di quelli a campana, in cui il bambino entra praticamente sino alle ginocchia, in versione trasparente così che sia possibile per lui vedere il mondo circostante al meglio e con un manico ergonomico. Potete ovviamente anche scegliere un bel set per la pioggia, con stivaletti e mantella.
  • I primi giochi da spiaggia. Intorno al primo anno di vita i bambini iniziano a giocare con la sabbia. Potete quindi decidere di acquistare per loro un secchiello con paletta e qualche simpatica formina. Potete anche scegliere dei giochi gonfiabili e una piccola piscina gonfiabile.
  • Redinelle. Le bretelle che consentono di portare i bambini a passeggio in piena sicurezza sono al centro di molte discussioni. Molte persone affermano infatti che sembrano un guinzaglio a tutti gli effetti e che non sia giusto utilizzarle perché i bambini devono avere libertà di movimento. Questo è sicuramente vero, ma nel caso di bambini che già a 12 mesi corrono come matti è possibile sceglierle per passeggiare nei luoghi affollati dove è possibile che si perdano con estrema facilità.
  • Giochi telecomandati. Sono disponibili giochi telecomandati, macchinine e moto ma anche animali, con telecomando ergonomico e in possesso di un paio di tasti appena di grandi dimensioni, ideali per i bambini di questa età.
  • Bambole e animali di cui prendersi cura. Sono disponibili giochi che permettono ai bambini una eccellente interazione come le prime bambole morbide con ciuccio, biberon e copertina o come cagnolini di peluche con spazzola, osso e biscotto.

Consigliati per te