Sono molti i dilemmi che ogni neogenitore si trova a dover affrontare, primo fra tutti quello che riguarda l’utilizzo del girello nel bebè che ancora non ha compiuto i suoi primi passi. Girello si o girello no? Questo è il dilemma! Cerchiamo di fare insieme un po’ di chiarezza sulla questione.

Cosa dicono i pediatri

La maggior parte dei pediatri sconsiglia l’utilizzo del girello, sia perché provare a camminare stando fondamentalmente seduti non è esattamente il modo giusto per imparare, sia perché il corretto sviluppo motorio dovrebbe passare attraverso determinate tappe.

Quando l’attenzione di un bambino viene catturata da un oggetto, da un giocattolo, dalla mamma dall’altra parte della stanza, il piccolo inizia a provare a spostarsi, prima strisciando, poi gattonando, in alcuni casi spostandosi direttamente con il sedere oppure rotolando sul pavimento. I bambini poi iniziano a capire come tirarsi su un piedi facendo leva sui mobili presenti nella stanza o su altri appigli. Poi capiscono che possono spostare le gambe per compiere i loro primi passi. Tutte queste tappe utilizzando il girello non vengono intraprese. Il bimbo infatti non fa altro che muovere le gambe per spostarsi nell’ambiente circostante.

È ovvio però che queste considerazioni hanno valore solo nel caso di genitori che lascino il bambino dentro al girello per molte ore al giorno. I pediatri di oggi credono che siano molti i genitori che si comportano in questo modo, non per mancanza di attenzione o di amore nei confronti dei loro cuccioli, ma perché purtroppo le vite odierne sono molto frenetiche e piene di impegni e questo può portare i genitori a mettere il loro bimbo nel girello per poter portare avanti le loro attività senza venire disturbati, con il bambino che è al sicuro dentro ad un oggetto pensato appositamente per lui.

Cari genitori, questo è un atteggiamento sbagliato. Se volete far utilizzare al vostro bimbo il girello, benissimo, ma solo per poco tempo ogni giorno e mai in modo continuativo. Inoltre è importante ricordare che anche se è vero che potete portare avanti qualche vostra attività mentre il bimbo è tranquillo e al sicuro nel girello, è fondamentale che siate sempre presenti per controllarlo, perché il girello non è un modo per evitare incidenti domestici, anzi in alcuni casi, specialmente se ci sono scale a disposizione, mobili da cui possono cadere oggetti fragili, spigoli molto sporgenti, il girello può essere lo strumento per causarli.

Sconto di 4,71 €
Foppapedretti Young Girello In-Giro, Arancione/Verde
236 Recensioni
Foppapedretti Young Girello In-Giro, Arancione/Verde
  • Girello con gioco musicale in materiale plastico
  • La base del girello ha un dispositivo antiscivolo per garantire il blocco del girello in prossimità di scale o gradini
  • Regolabile a 3 altezze, in base alla statura del bambino
  • Dotato di 4 ruote di cui 2 piroettanti
  • Dimensioni aperto: 53x63x71 cm, dimensioni chisuo: 25x63x71 cm

A cosa serve il girello

Detto questo, è facile capire che il girello non deve essere considerato quindi come un ausilio ai primi passi, ma allora a cosa serve? Il girello serve ad offrire ai bambini la possibilità di spostarsi nello spazio in modo autonomo, quando in realtà ancora non sono in grado di farlo. In questo modo si offre al bimbo la possibilità di iniziare a capire lo spazio e il movimento e di iniziare ad esplorare la casa, Possiamo assicurarvi che il bambino impara molto da questa esperienza e che per lui si tratta anche di un vero e proprio gioco, molto divertente!

Ci sentiamo poi in dovere di ricordare che la maggior parte dei modelli di girello oggi disponibili in commercio sono in realtà delle vere e proprie postazioni gioco. Sono solitamente presenti sonagli, peluche, stropiccetti, specchi, pianole o altri giochi sonori, persino piste per le macchinine o per le biglie, primi puzzle, librini. I bambini quindi usando il girello hanno la possibilità di imparare moltissime cose nuove ogni giorno e di divertirsi. Inoltre molti di questi giochi possono anche essere staccati dalla struttura del girello, così che sia possibile giocarci anche in altri momenti della giornata oppure quando il bimbo sarà ormai troppo grande per utilizzare questo strumento.

Utilizzando il girello come un gioco per poco tempo ogni giorno, è possibile garantire al bambino insomma il giusto divertimento e la possibilità di esplorare la casa. Se questo è l’utilizzo, è assolutamente da dire girello si!

Il girello fa venire le gambe storte?

Un utilizzo sconsiderato del girello è sconsigliato dai pediatri anche perché non fornisce al bimbo la possibilità di capire, dato che si trova a stare in una posizione sostanzialmente seduta, quale sia la giusta impostazione che il suo corpo deve avere per camminare. Non si tratta del rischio che il bimbo possa avere le gambe storte a causa dell’utilizzo eccessivo del girello, come molti genitori credono, bensì del rischio che inizi a camminare in punta di piedi perché la posizione che assume tende a creare una pressione eccessiva sull’anca. Il punto è che una volta che il bimbo inizierà a camminare in questo modo, sarà difficile correggerlo.

Inoltre il girello, proprio a causa della posizione in cui obbliga il bambino, fa sì che la muscolatura non possa allenarsi adeguatamente: anziché diventare giorno dopo giorno sempre più forte come dovrebbe essere, la muscolatura tende anzi ad impigrirsi. Anche in questo caso poi sarà necessario da parte del bimbo un lavoro intenso non appena inizierà camminare e i primi passi risulteranno per lui faticosi. Infine l’equilibrio. I bambini che strisciano, gattonato, si tirano su appoggiandosi ai mobili di casa o ad altri appigli, cadono spesso. Cadere però non è negativo come si potrebbe pensare, perché aiuta i bambini a sviluppare il senso di equilibrio. Con il girello invece tutto questo non accade.

Conclusioni

Cari genitori, veniamo alle conclusioni allora di questa nostro excursus sul girello. Se pensate di far utilizzare il girello al vostro bambino per molte ore al giorno, siete sulla cattiva strada, un utilizzo sconsigliato dai pediatri in quanto comporta un ritardo nello sviluppo motorio, una muscolatura poco allenata, un mancato senso dell’equilibrio. Se invece avete in mente di far utilizzare al vostro bimbo il girello per poco tempo al giorno, una mezz’ora al massimo magari dividendola in due tranche da quindici minuti l’una, il girello è consigliabile, così che il bimbo possa iniziare ad esplorare gli ambienti di casa e a comprendere cosa significhi muoversi nello spazio, divertendosi intensamente.

Ci sentiamo in dovere di ricordare che è importante acquistare un girello di qualità realizzato da una delle marche più importanti del settore della prima infanzia, che sia regolabile in altezza, così che possiate fare in modo che tutta la pianta del piede del bambino poggi a terra, e che sia in possesso di sistemi per la sicurezza del bambino.

Sconto di 1,10 €
CAM Il mondo del bambino V253/D Girello Giocando, Verde
34 Recensioni
CAM Il mondo del bambino V253/D Girello Giocando, Verde

  • Età di utilizzo: ideale per un bambino di circa 6 mesi e capace di rimanere seduto da solo
  • Test anti caduta dalle scale: la base è dotata di gomme antiscivolo che hanno la funzione di frenare il girello ed evitare la caduta dalle scale del bambino
  • Test stabilità laterale, frontale, posteriore per evitare il rischio di ribaltamento del prodotto con dentro il bimbo.
  • Materiali completamente atossici (EN 71) esenti da ftalati (direttiva 2005/84/CE)
  • Non progettato per bambini di peso superiore ai 12 kg