valigia parto cosa metterciLe donne in dolce attesa devono assolutamente preparare la valigia per l’ospedale, una valigia che deve contenere tutto il necessario per il parto e per la mamma nei giorni successivi, nonché tutto il necessario per il bambino durante i suoi primi giorni di vita. Come e quando preparare la valigia per il parto? Cosa inserire al suo interno? Come evitare di commettere errori? Cerchiamo di rispondere insieme a tutte queste domande e di fugare ogni dubbio che le future mamme possono avere.

Quale valigia per il parto?

Prima di tutto è molto importante cercare di capire quale tipologia di valigia sia necessaria per la futura mamma durante la sua degenza in ospedale. Valigia per parto, quanto grande deve essere? Soprattutto è questo il quesito che la maggior parte delle future mamme si pone. Tranquille, non avete bisogno di una valigia di chissà che genere di dimensioni. Un piccolo trolley o un borsone di quelli che sono adatti anche come bagaglio a mano sarà più che sufficiente, possiamo assicurarvelo.

Valigia parto quando prepararla?

Molte future mamme attendono la fine del periodo di gestazione per preparare la valigia del parto. Niente di più sbagliato. Sono infatti davvero molto frequenti i parti che hanno luogo anche durante l’ottavo mese, se non addirittura prima. Meglio essere quindi preparate ad ogni evenienza e avere la borsa già pronta qualche mese prima della scadenza del tempo.

Se possiamo darvi un consiglio, non lasciate la valigia in camera da letto, ma mettetela direttamente nel bagagliaio dell’auto oppure lasciatela all’ingresso di casa. In questo modo l’avrete a portata di mano quando ne avrete bisogno.

Cosa portare?

Le future mamme si chiedono che cosa sia necessario portare per la degenza ospedaliera. Ci sentiamo in dovere di ricordare che ogni ospedale ha la sua lista per la valigia parto. Non possiamo quindi che consigliarvi, care future mamme, di informarvi direttamente presso il vostro ospedale oppure in uno dei negozi dedicati alla prima infanzia presenti nella vostra città, dove solitamente infatti hanno le liste parto di ogni ospedale nelle vicinanze. Ovviamente si tratta di indicazioni, di consigli che l’ospedale offre alle future mamme, ma vi conviene seguirli perché sono realizzati pensando proprio a voi e al vostro benessere durante la degenza.

Valigia parto per la mamma

Nonostante vi siano indicazioni precise lasciate da ogni ospedale, possiamo generalizzare e darvi delle indicazioni di massima su tutto ci che la vostra valigia per l’ospedale dovrà contenere:

  • Camicia da notte per il parto. Deve trattarsi di una camicia preferibilmente a maniche corte, con bottoni sul davanti che permettono di aprirla completamente. Si tratta di una scelta molto pratica che consente ai medici di avere libero accesso al corpo della mamma durante il parto, anche nel caso in cui fosse necessario un parto cesareo di urgenza.
  • Camicie da notte di ricambio, 2 o 3 in tutto. Le camicie da notte migliori per il cambio in ospedale sono quelle pensate appositamente per l’allattamento. Dovete rendervi conto che soprattutto durante i primi giorni avrete il bimbo praticamente sempre attaccato al seno e dover sganciare bottoni e aprire cerniere per allattarlo potrebbe essere piuttosto stressante. Con le camicie da notte pensate per l’allattamento offrire il seno al vostro bambino sarà invece davvero molto semplice.
  • Vestaglia. Avere una vestaglia a disposizione per spostarsi lungo i corridoi e nei vari reparti è importante per una mamma, per sentirsi bene e a posto.
  • Un pacco di assorbenti. Sono disponibili assorbenti appositamente pensati per il post parto che sono davvero molto pratici.
  • Mutande post parto. Le mutande post parto sono la scelta ideale per aiutarvi ad indossare gli assorbenti nel modo migliore e per riuscire a farvi visitare senza alcun tipo di difficoltà. Sono disponibili sia nella versione slip che nella versione a pantaloncino e sono solitamente realizzati in morbida rete di cotone. Potete scegliere la versione lavabile oppure le versioni usa e getta, a seconda delle vostre preferenze.
  • Ciabatte. Vi consigliamo caldamente di scegliere un paio di ciabatte in gomma, che potrete quindi utilizzare anche direttamente sotto la doccia. Non dovete credere infatti a coloro che affermano che durante la degenza ospedaliera le donne non possono lavarsi per via dei punti. Non è affatto vero. Potrete lavarvi eccome e allora le ciabatte, capite bene, sono immancabili.
  • Beauty case. Le mamme che hanno appena partorito non hanno certo bisogno di chissà che genere di prodotti, ma un po’ di sapone intimo adatto al post parto, un bagnoschiuma neutro, lo shampoo sono sicuramente necessari. Molto utile anche portare da casa un asciugamano, così da sentirsi quanto più confortevoli possibile durante la degenza. I trucchi? Inutili durante la degenza post parto, ma un po’ di cipria e il mascara potrebbero far sentire la neomamma meglio, soprattutto quando dovrà lasciare l’ospedale per tornare a casa.

Potrebbero essere utili, anche se non indispensabili:

  • Coppette assorbilatte. Queste coppette consentono di assorbire il latte in eccesso ed evitare di macchiarvi nel caso di fuoriuscite. Sono utili solitamente quando le mamme sono già a casa perché è difficile avere la montata lattea già in ospedale. Alcune mamme però potrebbero averla precocemente.
  • Cuscino antidecubito. Questo è un oggetto indispensabile nel caso in cui alla mamma vengano messi davvero molti punti.
  • Crema alla lanolina per i capezzoli. Proprio durante i primi giorni di vita del bambino e i primi tentativi di attaccarlo al seno, è possibile che i capezzoli siano davvero molto doloranti. Con questa crema, la neo mamma ha la possibilità di alleviare il dolore e di idratare in modo intenso questa delicata parte del corpo.

Come abbiamo appena detto, questi sono oggetti utili ma non indispensabili. Se nella valigia del parto non avete spazio a sufficienza, potete allora decidere di lasciarli a casa e di farveli portare dal vostro partner o marito, da un’amica, da un parente al momento in cui ne sentirete la necessità.

Le mamme possono poi anche decidere di portare con sé qualcosa per passare il tempo come un bel libro ad esempio o un lettore mp3 con la loro musica preferita anche se ci teniamo a sottolineare che difficilmente avrete tempo per dei momenti di relax di questa tipologia.

Cose per il bambino

Per quanto riguarda il bambino è importante che la mamma prepari per lui almeno tre cambi completi. Se poi sono più numerosi, tanto meglio, perché è possibile che il bimbo durante i suoi primi giorni di vita si sporchi davvero molto. Ogni cambio deve essere composto da:

  • Body. Questo è un capo di abbigliamento intimo necessario, che sta direttamente a contatto della pelle del bambino. Si consiglia di scegliere una versione a maniche corte qualunque sia la stagione e di optare esclusivamente per body in cotone 100%, preferibilmente di colore bianco.
  • Tutina oppure completo maglia con ghette. Anche in questo caso il cotone è sempre la scelta ideale, in una versione leggera nel caso in cui stiate preparando una valigia parto per l’estate e in una versione un po’ più pesante nel caso in cui invece si tratti di una valigia parto per l’inverno.
  • Calzini. Anche in questo caso, è preferibile optare per un modello in cotone.
  • Bavaglino. Un bavaglio di piccole dimensioni è la scelta ideale per i primi giorni di vita del vostro bambino, magari in spugna in modo che risulti davvero molto assorbente.
  • Cappellino. Il cappellino non è un accessorio necessario, ma può essere utile specialmente per i parti in pieno inverno.

Consigliamo alle future mamme di inserire ogni cambio in una bustina trasparente dotata di chiusura. In questo modo sarà facile tenere la valigia in ordine e ben organizzata e avere sempre a portata di mano tutto il necessario. Vi consigliamo inoltre di inserire nella valigia del parto anche il ciuccio se desiderate offrirlo al vostro bambino e magari un doudou. Non dovete affatto preoccuparvi invece di portare con voi il necessario per il cambio pannolino perché lo troverete a vostra disposizione direttamente in ospedale.

Un tempo le mamme erano solite portare per il loro bambino anche una camiciola della fortuna, una camicia in seta o in cotone da mettere direttamente sulla pelle del bimbo e che, come dice il nome stesso, dovrebbe portare fortuna al piccolo appena arrivato al mondo. Oggi questa tradizione è un po’ venuta meno, ma nei negozi di articoli per la prima infanzia le camiciole si trovano ancora. Se desiderate far rivivere questa tradizione, potete allora acquistarne una per il primo cambio del vostro bimbo oppure farvela regalare. In realtà secondo la tradizione la camiciola dovrebbe proprio essere un regalo.

I vestiti per uscire dall’ospedale

Ovviamente nella valigia del parto dovrete mettere anche i vestiti per uscire dall’ospedale. Consigliamo alla mamma di mettere nella valigia degli abiti davvero molto comodi, magari un paio di pantaloni sportivi piuttosto larghi, che non stringano in modo eccessivo, e una maglietta da allattamento. Per quanto riguarda il bambino, uno dei completi che avete preparato per la valigia andrà benissimo anche per uscire dall’ospedale, ma è molto importante avere a disposizione anche:

  • Una copertina leggera in cotone per il periodo estivo. Anche nel caso in cui la giornata sia davvero molto calda, una copertina di questa tipologia o in alternativa un lenzuolino possono essere davvero molto utili.
  • Una copertina pesante in lana per il periodo invernale, in modo da tenere il vostro bimbo al caldo quanto più possibile.