71rED0Bi3EL._SL1024_Il film di animazione “Asterix e il regno degli dei”, realizzato nel 2014 e arrivato nelle sale cinematografiche italiane nel 2015, è oggi finalmente è disponibile anche in DVD per tutti coloro che abbiano il desiderio di scoprire le avventure di questi strani e simpatici personaggi anche direttamente a casa, insieme a tutta la famiglia, comodamente seduti sul divano del soggiorno. Vi ricordiamo che questo film è stato tratto dall’albo realizzato da Goscinny durante gli anni ‘70 e che è stato girato da due registi, il regista principale Louis Clichy e il co-regista Alexandre Astier. Ecco una breve recensione di questo film d’animazione di grande spessore, che tutti a nostro avviso, non solo gli amanti delle avventure di Asterix e Obelix, dovrebbero assolutamente vedere.

Partiamo prima di tutto dalla trama del film di animazione “Asterix e il regno degli dei”, una trama che ha davvero dell’incredibile. I boschi che sorgono attorno al villaggio gallico in cui vivono Asterix e Obelix sono una vera e propria risorsa per tutti gli abitanti, una risorsa che Giulio Cesare ha deciso di sfruttare a proprio piacimento. Mette infatti in atto un disboscamento in modo da poter costruire una nuova città. L’intento non è di offrire questa città esclusivamente ai romani, ma di riuscire a convincere con ogni risorsa a disposizione i galli a piegarsi alla civiltà romana. Per farlo Giulio Cesare costruisce alle porte della città anche un residence di immense dimensioni dove alcuni galli possono andare a vivere gratuitamente. Si tratta di un raggiro, che solo Asterix, Obelix e il sempre presente Panoramix riescono a scoprire e cercano in ogni modo di fermare.

Si tratta di un film leggero? Questa trama può essere considerata infantile? No, non si tratta di un film leggero e di infantile non c’è in questo film davvero nulla. Con l’omonimo albo del 1971 infatti Goscinny mise in scena molte tematiche sociopolitiche che è possibile ritrovare in modo impeccabile anche in questo lungometraggio: le rivendicazioni sindacali ad esempio che vengono protratte, in modo piuttosto improbabile a dire al verità, dai legionari; gli schiavi che non vogliono l’indipendenza perché non sempre convinti che questa sia la strada più conveniente; il consumismo; i problemi ambientali; la classe media che sempre riesce ad essere manipolata alla perfezione dalla società; il concetto di coscienza collettiva.

Questi sono temi importanti che rendono questo film d’animazione adatto agli adulti, ma dovete capire che vengono affrontati con humor e con molte gag divertenti, comprensibili anche dai bambini, e facendo scendere in campo personaggi allegri, infantili, buffi che permettono di strappare innumerevoli risate dall’inizio alla fine della storia. Si tratta insomma assolutamente di un film adatto a tutta la famiglia.

Grazie a questo film è insomma possibile sdoganare Asterix e Obelix, è possibile smettere di considerarli alla stregua di meri personaggi da bambini e capire che hanno uno spessore davvero incredibile, considerazioni queste che non tutti hanno avuto la possibilità di fare nonostante si tratti di personaggi molto famosi, sin dalla loro prima storia che risale niente meno che al 1959.

Dopo il fumetto e i lungometraggi, ecco che con questo film Asterix e Obelix fanno un vero e proprio salto di qualità, entrando per la prima volta nel mondo della computer grafica. Questo è infatti un film d’animazione realizzato interamente al computer, che al cinema è persino uscito anche in 3D. Dobbiamo ammettere che in molti avevano paura che il passaggio al digitale potesse rovinare per sempre i tanto amati personaggi di Asterix e Obelix. E invece non è stato affatto così, merito ovviamente della presenza di Louis Clichy che per molti anni ha lavorato infatti proprio alla Pixar realizzando titoli del calibro di “Wall-E” e “Up”. Il risultato estetico insomma è impeccabile proprio come la trama, per un film che vale la pena di vedere assolutamente.

Qui il sito ufficiale.

Consigliati per te