Vogliamo parlarvi di una tra le migliori serie TV per bambini, che nel 2008 è stata insignita anche del rinomato Pulcinella Award: Amita della Giungla. Perché si tratta di una serie tanto speciale? Perché Amita è un vero e proprio viaggio alla scoperta dell’oriente e perché permette di fare luce sulla più antica saggezza tradizionale rivisitata però in chiave contemporanea. Si tratta insomma di un cartone animato che è culturalmente molto elevato e che offre molti importanti insegnamenti ai bambini.

Amita è una dolcissima bambina. Ama cantare, danzare e stare a contatto con la natura. Proprio nella natura, nella giungla per la precisione, vive la sue eccezionali avventure. Gli animali sono suoi amici e sono sempre pronti a correre in suo aiuto in caso di bisogno e a sostenerla. La giungla in cui Amita girovaga si trova nel lontano Oriente, anche se è impossibile definire con dove con precisione. Amita non è da sola in queste sue avventure. Oltre agli amici animali c’è con lei infatti anche un altro bambino, di nome Giunk. Giunk vive proprio nella giungla, in un nido che lui stesso ha realizzato sopra un grande albero, insieme alla sua fidata scimmietta. Giunk ha un carattere un po’ schivo e ama stare da solo e non essere disturbato, ma è un bambino davvero molto coraggioso e dotato di una forza senza eguali, che non attende neanche un secondo per aiutare la sua amica Amita.

Amita, Giunk e tutti gli animali consentono ai bambini di immergersi in atmosfere orientaleggianti che altrimenti forse non avrebbero mai avuto la possibilità di assaporare. Pensate che molte delle avventure che i protagonisti vivono prendono spunto dalle fiabe tradizionali orientali, cinesi in modo particolare, e da molti antichi proverbi. Il bello di Amita della Giungla non è però che offre ai piccoli solo la possibilità di scoprire una cultura lontana dalla loro: si tratta infatti di un vero e proprio viaggio alla ricerca dell’altruismo, dell’empatia, della comprensione e della solidarietà.

Questi sono concetti di fondamentale importanza che purtroppo però si stanno un po’ perdendo nella frenesia della nostra società contemporanea. Avere a disposizione un cartone che consente di addentrarsi nel loro più profondo significato, di comprenderli in modo chiaro e distinto, di farli propri, è importante: le nuove generazioni hanno infatti in questo modo la possibilità di assumerne nuovamente il controllo e di poter dare vita un giorno, si spera, ad una società migliore rispetto a quella attuale. Questi concetti diventano insomma davvero molto semplici da capire grazie a questa serie TV, una serie che aiuta i bambini a fermarsi a riflettere, a pensare prima di agire, ad agire insomma in modo razionale ed oculato. I pericoli e gli ostacoli che dovranno incontrare sul loro cammino di crescita potranno quindi essere affrontati al meglio dai bambini, colmi grazie a questo cartone animato di una saggezza davvero eccellente. Si tratta insomma di un cartone che ha davvero molto da insegnare ai più piccoli.

Ma non è tutto. I bambini di oggi sono ormai abituati alle serie TV realizzate del tutto al computer, belle sicuramente, capaci di emozioni intense, ma allo stesso tempo un po’ eccessive, come se fossero più adatte ad un pubblico adulto che alla spensieratezza e alla leggerezza tipiche dell’infanzia. Amita della Giungla riporta i bambini invece proprio in questa loro leggera e spensierata dimensione, una serie TV realizzata infatti con illustrazioni di tipo tradizionale. I personaggi sono realizzati su carta e colorati ad acquerello e la tecnica di animazione utilizzata è quella della carta ritagliata digitale. Gli sfondi nascono da uno studio davvero molto approfondito delle stampe cinesi, stampe antiche che vengono però ovviamente rivisitate in chiave contemporanea così che sia più semplice e intuitivo per i bambini comprenderle. L’effetto finale è incredibile e sorprendente, possiamo assicurarvelo, carico di una magia davvero senza eguali: quasi una sorta di libro illustrato che però si anima sotto agli occhi increduli dei bambini.

Ricevi consigli mentre tuo figlio cresce

Iscriviti alla newsletter di BambinoFelice.it e ti aiuteremo nel tempo nel difficile compito di essere genitore, con utili consigli, guide e offerte in tutte le fasi della crescita, per affrontare al meglio i primi mesi e anni di vita del tuo piccolo.

* campo necessario
Sesso *
/
Primo figlio?
/

BambinoFelice.it usa la tua email per inviarti aggiornamenti, consigli e offerte commerciali. Per ricevere i nostri suggerimenti devi selezionare le caselle sottostanti.

Chi sono gli autori di questa serie TV per bambini tanto meravigliosa? Sono Cristina Lastrego e Francesco Testa che per la realizzazione delle storie di Amita hanno tratto ispirazione dai loro viaggi in Cina. La serie è prodotta da Rai Fiction e in Italia è stata trasmessa da Rai YoYo, il famoso canale del digitale terrestre dedicato esclusivamente ai cartoni animati per bambini. La realizzazione di Amita della Giungla vede un vero e proprio gemellaggio tra Italia e Cina. Da un alto infatti ci sono Cristina Lastrego e Francesco Testa e dall’altro lo studio cinese Blue Dolphins. Finalmente l’Italia non va alla ricerca della Cina solo per poter ottenere manodopera a basso costo, ma per poter intraprendere un importante scambio culturale e fare in modo che occidente e oriente possano fondersi insieme al meglio.

La musica di Amita della giungla è stata realizzata da Lorenzo Marini, sempre dialogando ovviamente con i due autori, sempre insomma in uno spirito di intensa collaborazione. Per la realizzazione della musica, sono state fuse melodie occidentali e melodie orientali, così da permettere ai bambini anche attraverso la musica di comprendere al meglio questo desiderio di conciliazione tra due culture così diverse tra loro. Molti dei suoni sono stati pensati per imitare i rumori della giungla e i versi degli animali, suoni che risultano così suggestivi e che sono in grado di accompagnare le avventure di Amita e dei suoi amici animali in modo impeccabile.

Come ogni cartone animato che si rispetti, c’è un’età più adatta delle altre per la sua visione. Amita della giungla è pensato per i bambini dai 4 ai 6 anni di età. Ci sentiamo in dovere però di ricordare che alcuni bambini più piccoli, di circa 3 anni, che risultino particolarmente attenti al mondo che li circonda e alle relazioni interpersonali, potrebbero comunque trovare questo cartone animato davvero molto piacevole, anche se magari non del tutto comprensibile. Inoltre si tratta di puntate di pochi minuti appena, che anche i più piccoli riescono quindi a seguire con interesse dall’inizio alla fine.

Amita è insomma una serie TV che tutti i bambini dovrebbero avere la possibilità di vedere, capace di farli crescere e di aiutarli a diventare delle persone migliori, una serie insomma assolutamente eccezionale.