Inalatore acqua termale tabianoCon l’approssimarsi della stagione fredda diventa molto più probabile che i nostri figli soffrano di qualche problema o disturbo delle vie aeree superiori e inferiori, disturbi che possono beneficiare dell’impiego di un inalatore termale. Si tratta di un vasto gruppo di patologie che hanno cause scatenanti molto diverse fra loro e che colpiscono un numero elevato di bambini ma, a prescindere dalla tipologia, l’impiego di acqua termale di buona qualità porta spesso a un miglioramento delle condizioni.

Secondo varie stime condotte da gruppi di ricerca i nostri piccoli soffrono, in media, fra quattro e cinque di queste afflizioni all’anno durante i primi anni di vita: in seguito essi tendono a ridursi. Cira il 15% dei bambini in età prescolare è a rischio di asma bronchiale o rinite allergica e il 6% andrà incontro a qualche infezione del tratto respiratorio.

Come detto, l’insieme di questi problemi è molto vasto: allergie, tonsillite, faringite, bronchiti e asma, laringite, otiti, sinusite e riniti sono fra le più importanti e molte di loro possono essere recidivanti e presentarsi quindi in più occasioni durante l’anno.
Durante la stagione fredda hanno una diffusione più ampia, sia a causa delle temperature rigide che per via della diffusione di vari virus, ma anche cause quali l’inquinamento ambientale o il fumo passivo contribuiscono al loro sviluppo.

Accanto a vari trattamenti medici, si mostra spesso efficace una cura con acque termali, che può essere attuata sia recandosi direttamente presso i maggiori stabilimenti del Paese sia, con un notevole risparmio economico e di tempo, utilizzando un inalatore termale.
Cresce continuamente il numero di opinioni e pareri positivi nei confronti di questi strumenti, in grado di nebulizzare acque dalle notevoli proprietà curative quali quelle di Sirmione o Tabiano. Di conseguenza il mercato reagisce proponendo modelli che ricevono recensioni sempre migliori, prodotti da marchi di grande qualità quali Tabi Thermae, Vapinal, Pic, Inalflux e altri ancora.

Le offerte sono tante e diventa più complicato decidere quale comprare, così come individuare il migliore inalatore termale bambini. Per poter scegliere l’inalatore più adatto alle esigenze del nostro bambino bisogna prima porsi alcune domande e trovare le risposte al fine di essere informati.
A cosa serve un inalatore termale per bambini? Come funziona e come si usa un inalatore? Quali sono i benefici? Quali i limiti di impiego e le accortezze da seguire mentre lo si utilizza? Cercheremo di far chiarezza a questi dubbi nei paragrafi seguenti.

A cosa serve un inalatore termale per bambini?

Gli inalatori sono strumenti che riescono a nebulizzare in particelle fini le varie acque termali che si trovano attualmente in commercio in bottiglia, sia nei negozi specializzati che sulle piattaforme di e-commerce.
Fra le acque maggiormente impiegate troviamo quelle di Tabiano o Sirmiano, e in genere quelle sulfuree e salsobromoiodiche, che spesso portano a una remissione o completa guarigione.

Il macchinario, dalla composizione piuttosto semplice, è in grado di prelevare l’acqua termale contenuta nelle bottiglia, procedendo poi a creare un getto caldo umido di liquido nebulizzato, la cui temperatura può aggirarsi attorno ai quaranta gradi che, erogata attraverso un beccuccio, viene quindi inalata dal bambino.

La nebbia prodotta ha particelle di dimensioni più grandi rispetto a quella prodotta da apparecchi simili ed è la principale differenza con l’aerosol: le particelle avendo dimensioni maggiori agiscono principalmente nelle alte vie aeree e, oltre a curare direttamente la patologia del caso, agiscono come emollienti delle secrezioni e hanno anche un effetto rilassante sulla muscolatura delle zone trattate.
Sono quindi innumerevoli i benefici di un inalatore termale bambini

Consigliati per te

Come funziona un inalatore termale per bambini?

L’impiego di questi apparecchi è molto semplice proprio allo scopo di permetterne l’uso a chiunque nella comodità della propria casa: nella confezione viene fornito un tubo che si collega da un lato alla caldaia e dall’altro alla bottiglia di acqua termale, bisogna quindi attendere fino a quando la pressione fornita dal calore riuscirà a produrre un getto di vapore caldo e umido dal beccuccio erogatore.

Occorre quindi posizionare il bambino di fronte al getto, ricordando che è possibile miscelare all’acqua anche olii essenziali o altre sostanze consigliate dal medico.
È infatti indispensabile ricordare che si tratta comunque di un trattamento sanitario che, per quanto semplice e privo di rischi, deve essere effettuato solo dopo aver ascoltato il consiglio del pediatra di fiducia.
Così come l’uso, anche la manutenzione e pulizia sono estremamente facili e basterà seguire i consigli contenuti nei libretti di istruzioni.

Quali sono i benefici dell’inalatore termale bambini?

Prima di ricordare i benefici di questa pratica ricordiamo ancora una volta che è bene riferirsi al proprio medico di fiducia per stabilire i dettagli e la tempistica della cura.
In genere gli inalatori termali non sono adatti a bambini di età inferiore ai due anni più che altro perché è comunque una pratica che richiede parecchi minuti a seduta e che potrebbe facilmente stancare e irritare un neonato o un bambino ancora piccolo.

I risultati variano ovviamente a seconda delle patologie, delle acque impiegate e della tipologia dei cicli, ma possiamo individuare due tipi di risultati generali.
Nei piccoli pazienti che soffrono di forme recidive, ripetute e ricorrenti l’impiego ha come obbiettivo quello di ridurre nel tempo sia l’intensità che la frequenza degli episodi di crisi.
Nei bambini che purtroppo soffrono di disturbi cronici alle vie respiratorie l’inalatore termale non è in grado di assicurare una remissione totale e quindi il suo scopo diventa quello di migliorare in modo sensibile i vari sintomi, alleviando quindi notevolmente il disagio del piccolo.

L’impiego del nebulizzatore NON deve essere effettuato durante i momenti di crisi e infezione acuta bensì in occasione delle fasi di remissione o comunque quando il bambino sta meglio.

Non esistono indicazioni precise per quel che concerne i cicli, che si devono comunque decidere insieme al pediatra di riferimento, ma in media si può parlare di un due o tre cicli all’anno, ben distanziati, ognuno della durata di una decina di giorni durante i quali saranno effettuate sedute che potrebbero portare al consumo di una bottiglia intera o una quantità minore, a seconda delle indicazioni del medico.

I migliori inalatori termali bambini

Gli inalatori termali, così come vari apparecchi a loro simili quali quelli predisposti per aerosol termico o a ultrasuoni, sono ormai un prodotto molto diffuso sul mercato, con ditte di comprovata qualità quali Tabi Thermae, Vapinal, Pic, Termalvap, Inalflux e altre che propongono modelli sempre più sofisticati e prezzi sempre più convenienti

Abbiamo selezionato per te cinque fra i modelli che hanno il miglior rapporto qualità-prezzo: fra questi potrai facilmente individuare quello che è più adatto alle tue esigenze, ordinando poi il prodotto su Amazon e approfittando quindi degli sconti e offerte speciali che questo shop online assicura rispetto ai negozi tradizionali.
Riceverai quindi il tutto velocemente e con la comodità del recapito a domicilio, garanzie del caso e diritto al recesso.

Inalatore termale Acqua di Tabiano

L'acqua sulfurea di Tabiano è nota in tutto il mondo per i suoi contenuti: ricca di idrogeno solforato (oltre 100 mg/litro), ha effetti benefici sul muco delle vie respiratorie e stimola la rigenerazione delle cellule, oltre ad avere valori antiossidanti e vasodilatatori, recando quindi tutta una serie di miglioramenti in molti tipi di affezioni croniche e recidivanti delle vie aeree superiori quali: riniti, sinusiti, faringo-laringiti e otiti. In questo caso ci troviamo di fronte a una offerta particolarmente valida anche dal punto di vista economico perché, oltre ad acquistare un inalatore Tabi Thermae di gran qualità, nella confezione vengono incluse ben dodici bottiglie di acqua di Tabiano, che permetteranno più di un ciclo di cura.
Vai a Inalatore termale Acqua di Tabiano

Inalatore termale Tabi Thermae

Efficace inalatore termale di uso semplicissimo, occorre solo ricordarsi di inserire nella caldaia dell’acqua (possibilmente demineralizzata) che garantirà il corretto funzionamento di erogazione del vapore dalla bottiglia di acqua termale. Non allarmatevi se alle volte produrrà rumore quando è in funzionamento, è una caratteristica comune a tutti gli inalatori.
Vai a Inalatore termale Tabi Thermae

Inalatore termale Pic Termalvap

Termalvap è un inalatore termale prodotto da Pic, azienda leader nel campo. È provvisto di comodo alloggiamento per la bottiglia da impiegare durante il trattamento e la confezione ha sia la garanzia che il diritto di recesso richiesti dalla legge.
Vai a Inalatore termale Pic Termalvap

Inalatore termale New Vapinal

Dotato di caldaia in acciaio con resistenza ad alimentazione elettrica 230 V che garantisce una produzione stabile di vapore caldo umido. La struttura è in plastica con alto isolamento termico ed elettrico. New Vapinal è dotato di doppio termostato di sicurezza, ha una capacità di 800 cc, impiega dai 5 agli 8 minuti per riscaldarsi ed è in grado di erogare un litro di acqua termale in 12-15 minuti con spruzzatore in acciaio inox. Provvisto di vano portabottiglia, ha una ampolla in policarbonato con getto di vapore orientabile.
Vai a Inalatore termale New Vapinal

Inalatore termale Inalflux

Inalflux è un inalatore per acque termali a getto caldo-umido che impiega un ugello spruzzatore di nuova concezione. La confezione è provvista di ampolla in materiale antiurto, caldaia in acciaio inox con resistenza corazzata, valvola di sicurezza a pressione e doppio termostato di protezione. Rispetta gli standard di sicurezza previsti dalla legge ed è in grado di erogare un litro di acqua termale in circa un quarto d'ora.
Vai a Inalatore termale Inalflux